rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
arte su strada

Sondrio, alla Piastra un tempio della natura

Inaugurata l'opera di street art dell'artista Gola Hundun: "Una biblioteca sulla strada". La festa della comunità

Un tempio verde dove prima c'era il grigio, una biblioteca all'aperto per abbellire e insegnare. È con soddisfazione che nei giorni scorsi, presso il quartiere La Piastra di Sondrio, è stata inaugurata l'opera della artista romagnolo Gola Hundun, alla presenza di numerosi bambini e ragazzi e delle autorità cittadine, oltre che degli operatori di Sol.Co. Sondrio, promotori dell'iniziativa "Pilartist". Una rappresentazione degli alberi più belli della zona, fedelmente riportati sui pilastri del centro servizi.

"L'opera era partita come la continuazione del percorso botanico di prossima realizzazione perché a me piace investigare il rapporto fra l'umano e il mondo naturale. All'inizio doveva essere circoscritta alla zona del colonnato, come una sorta di biblioteca all'aperto, dedicando ogni pilastro ad una specie arborea censita qui nel quartiere. Poi, ad un certo punto, mentre dipingevo, mi sono reso conto come questo edificio di stampo brutalista assomigli molto ad un tempio greco, come una sorta di Pantheon. Per questo ho voluto ‘caricare’ l'idea, dipingendo anche il fregio ed il frontone con un'immagine che richiama il Sole e le piante che trasmigrano verso il Sole, un faro di cultura testimone di incontro" ha spiegato Gola Hundun a SondrioToday.

Sondrio, La Piastra - inaugurazione opera Gola Hundun - 4-2
Su ogni pilastro un qr code per le specifiche della pianta raffigurata

Ventotto le specie arboree rappresentate dal romagnolo, "un po' endemiche ed un po' alloctone, per rappresentare quel senso di commistione di culture che si respira nel quartiere". Opere artistiche, inserite in un contesto di comunità, capaci di farsi partecipazione e coinvolgimento. "Nel quartiere mi sono sentito subito molto accolto. Dopo il primo giorno di pittura tutti quelli che passavano, ripeto tutti, avevano voglia e bisogno di parlare del mio lavoro. Questa cosa mi ha colpito molto. Inizialmente mi sono interrogato se un'operazione così massiccia potesse esser vissuta come un'aggressione. Invece devo dire che, in generale, la cittadinanza, di tutte le estrazioni sociali, generazionali e di provenienza, ha accolto positivamente il mio lavoro. C’era una bella energia, in tanti mi hanno offerto anche da bere e mangiare" ha aggiunto l'artista internazionale. Su ogni pilastro, grazie al coinvolgimento di Ersaf, l'ente regionale per i servizi all'agricoltura e alle foreste, un qr code rimanda ai dettagli della pianta raffigurata.

Sondrio, La Piastra - inaugurazione opera Gola Hundun - 2-2
Gola Hundun al microfono

Grande la soddisfazione da parte dell'Amministrazione comunale, rappresentata al taglio del nastro dagli assessori Andrea Massera, Lavori Pubblici, e Marcella Fratta, Cultura. "La proposta di Sol.Co di fare street art era una sfida che abbiamo accettata di buon grado. L’opera di Gola Hundun è fantastica, siamo a bocca aperta per il risultato ottenuto. Merito all'artista, ovviamente, a chi l'ha scelto e, seppur in piccola parte, all’Amministrazione per aver sostenuto il percorso. Per troppi anni abbia sentito dire che l’ambiente della Piastra era brutto, sporco e pericoloso. Il bello è fondamentale perché il bello cambia la socialità dei luoghi. Ora possiamo dire che questo luogo è bello. Grazie al percorso botanico e alla conclusione dei lavori che stiamo portando avanti lo sarà ancora di più" ha dichiarato Massera.

Opera da completare

Inaugurata l'opera, l'artista guarda avanti. "Per completare il lavoro si dovrebbe costruire una piccionaia. Negli anni, per questioni di igiene, si sono chiusi degli antri nella struttura che hanno reso disorientato i piccioni. Andrebbe creata un'opera monumentale, una sorta di micro-habitat. Ho già fatto delle sculture con dei nidi, è nel mio linguaggio, nel mio percorso. È anche nella tradizione rurale lombarda" ha concluso l'artista.

Sondrio, La Piastra - inaugurazione opera Gola Hundun - 3-2

L'inaugurazione è stata l'occasione per ricordare lo scomparso architetto Piercarlo Stefanelli, da sempre legato ai temi dell'impegno sociale e della bellezza come riscatto e crescita, tra i protagonisti de La Piastra sia in ambito professionale che personale. Di grande successo, infine, i laboratori artistici proposti ai giovani e giovanissimi del quartiere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, alla Piastra un tempio della natura

SondrioToday è in caricamento