rotate-mobile
Solidarietà / Chiavenna

Guerra in Ucraina, in moto la solidarietà della Valchiavenna

In tutta la Valchiavenna sono 120 (57 nella sola città di Chiavenna) i cittadini residenti di nazionalità ucraina che si vanno ad aggiungere a numerosi altri cittadini che hanno ottenuto in questi anni anche la cittadinanza italiana in base alle norme vigenti.

È stato attivato nella giornata di ieri, lunedì 28 febbraio, presso la sala del consiglio comunale di Chiavenna il gruppo di lavoro per l'emergenza Ucraina. Erano presenti oltre all'amministrazione comunale con il sindaco Luca Della Bitta e l'assessore Elena Del Re, il presidente della Comunità Montana della Valchiavenna Davide Trussoni e con il supporto dell'ufficio di Piano nella persona della responsabile Dott.ssa Giuseppina Matteoli, il parroco della Comunità Pastorale di Chiavenna e Prata Camportaccio Don Andrea Caelli, i rappresentanti di Caritas, Croce Rossa Italiana, della cooperativa Nisida ed una delegazione della comunità ucraina presente sul nostro territorio.

In tutta la Valchiavenna sono 120 (57 nella sola città di Chiavenna) i cittadini residenti di nazionalità ucraina che si vanno ad aggiungere a numerosi altri cittadini che hanno ottenuto in questi anni anche la cittadinanza italiana in base alle norme vigenti. Forte è emersa tra tutti i partecipanti la preoccupazione per la situazione in Ucraina e per i suoi possibili sviluppi ancora più drammatici per quel popolo e quella terra. Altrettanto intensa è stata, già in questi primi giorni, la risposta della comunità di Chiavenna e dell’intera Valle che ha manifestato solidarietà e voglia di aiutare i cittadini e le famiglie di quel paese.

In particolare sono state individuate tre possibili linee di intervento

Raccolta fondi

Si suggeriscono le iniziative ufficiali di Caritas e della Croce Rossa Italiana che stanno lavorando con i loro omologhi in Ucraina e nei paesi confinanti. Queste le indicazioni per possibili versamenti:

  • CARITAS DIOCESI DI COMO c/c bancario presso Credito Valtellinese IBAN: IT 95 F 05216 10900 0000 0000 5000 intestato Caritas Diocesana di Como – Viale Battisti 8, 22100 Como Causale: Emergenza Ucraina
  • CROCE ROSSA ITALIANA Tramite il numero solidale 45525 con un semplice SMS dal proprio telefono cellulare o con una chiamata da rete fissa: 2 euro al 45525 con SMS inviato da cellulare WINDTRE, TIM, Vodafone, Iliad, PosteMobile, Coop Voce, Tiscali; 5 e 10 euro al 45525 con chiamata da rete fissa TIM, Vodafone, WINDTRE, Fastweb e Tiscali; 5 euro al 45525 con chiamata da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile Oppure tramite bonifico bancario Beneficiario: Associazione della Croce Rossa Italiana ODV Banca: Unicredit SPA, Agenzia Via Lata 4 – 00186 Roma IBAN: IT 93 H 02008 03284 000 105889169 BIC SWIFT: UNCRITM1RNP Causale: Emergenza Ucraina

Raccolta viveri/farmaci

In questo momento l'ingresso di donazioni in Ucraina risulta ancora molto difficoltoso a causa della situazione complessa. Il gruppo di lavoro sta individuando in collaborazione con la Comunità Pastorale una realtà di volontariato alla quale appoggiarsi per l'invio del materiale raccolto. Il punto di raccolto è attivo sin da subito presso il GARAGE DIETRO CHIESA DI SAN FEDELE a Chiavenna aperto TUTTI I GIORNI dalle 14 alle 17

Per informazioni: o Vyra tel. +39 320.7220213 o Marya tel. + 39 328.3834448 o Svitlana tel. + 39 380.2613918 o Mila tel. +39 333 2609365

Si raccolgono per il momento beni e viveri di prima necessità a lunga scadenza (es. pasta, riso, scatolame, omogeneizzati per bambini, prodotti per bambini, ecc...) Seguiranno informazioni più dettagliate.

Il sistema dell'Accoglienza

In attesa di indicazioni da parte degli enti nazionali e territoriali ci prepariamo ad un importante flusso di persone in fuga dalla guerra. Per questo lanciamo un appello a tutti per comunicare in via preventiva la disponibilità: - ad accogliere persone nella propria famiglia - a mettere a disposizione alloggi per questa accoglienza Le disponibilità possono essere comunicate all'ufficio di Piano della Comunità Montana Valchiavenna – tel. 0343/37646 oppure al Parroco della Comunità Pastorale di Chiavenna e Prata C. Don Andrea Caelli – tel. 331/7627074.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, in moto la solidarietà della Valchiavenna

SondrioToday è in caricamento