rotate-mobile
Attualità Morbegno

Nuovo vigore al gemellaggio Morbegno-Llanberis tra canti e leggende

Dopo gli anni di stop per il covid gli scambi e le attività riprendono con due eventi nella cittadina nel Galles del Nord e nella città del Bitto

Il covid ha inevitabile bloccato le attività del Comitato gemellaggio Morbegno-Llanberis, ma finalmente si riparte! Dopo due anni di stop gli scambi e le attività riprendono con due eventi che verranno organizzati, rispettivamente, a Llanberis, nel Galles del Nord, a inizio luglio e a Morbegno a fine ottobre.

La musica e le leggende sono il tema di questo nuovo progetto ideato dal Comitato per il gemellaggio del Comune di Morbegno, due elementi comuni ad entrambe le comunità e che coinvolgono facilmente le persone. “Partiremo per Llanberis il 7 luglio – spiega la presidente del Comitato, Francesca Muccio – insieme a noi ci saranno la musicista Giulia Barbera della Scuola di musica “Monteverdi” e la voce narrante Silvia Perlini che si esibiranno l’8 luglio nella St Padarn Church proponendo appunto musica e leggende valtellinesi”.

Durante la serata si esibiranno anche il Coro locale di voci maschili Meibion Dryffryn Peris, la soprano Elen Lloyd Roberts e l’inedito duo pianistico italo-gallese Isabella Libra e Ross Craigmile. “Silvia racconterà al pubblico gallese saghe e leggende valtellinesi, in particolare l’Homo Salvadego e streghe ed anime erranti nel contesto morbegnese, mentre Giulia si esibirà con il violino, accompagnata al piano da Ross, musicista gallese residente a Nant Peris e membro del comitato del gemellaggio di Llanberis – spiega Muccio – un bello scambio culturale che replicheremo poi a Morbegno a fine ottobre, in occasione del Trofeo Vanoni, quando Ken Jones, padre del gemellaggio – racconterà la storia del Castello Dolbadarn di Llanberis costruito 800 anni fa e ovviamente avremo la possibilità di ascoltare i bellissimi canti tipici gallesi”. “Ciliegina sulla torta – conclude Muccio – Giulia Barbera si esibirà con il suo violino - come già fece nel 2010 la Corale M.E. Bossi di Morbegno - anche al centro del Castello di Caernarfon, esattamente nel punto in cui Carlo su incoronato Principe del Galles nel 1969”.

Per la delegazione morbegnese una bella occasione per rinsaldare i legami di amicizia nati ufficialmente nel 2004 con la firma del gemellaggio tra Morbegno e Llanberis, unione scaturita dall’amicizia sportiva tra Snowdon Race e Trofeo Vanoni che vide gli albori nel 1980. Scambio sportivo che dura ancora oggi e che si ripeterà nuovamente il 16 luglio quando un gruppo di atleti del GS CSI Morbegno, insieme a quelli della nazionale italiana di corsa in montagna capitanata da Alice Gaggi, parteciperà per l’ennesima volta (ormai sono più di 40) alla gara che porta gli atleti in cima al Monte Snowdon, dopo che la manifestazione non si è svolta negli ultimi 2 anni a causa della pandemia.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo vigore al gemellaggio Morbegno-Llanberis tra canti e leggende

SondrioToday è in caricamento