rotate-mobile
Tra i concelebranti

Il cardinale Oscar Cantoni ai funerali di Papa Benedetto XVI: "Ci lascia un grande insegnamento"

Le riflessioni del vescovo della Diocesi di Como che ha partecipato alle esequie del Pontefice emerito presiedute da Papa Francesco

Questa mattina, 5 gennaio, il Santo Padre Francesco ha presieduto, in piazza San Pietro, i funerali del papa emerito Benedetto XVI. Il vescovo della diocesi di Como, cardinale Oscar Cantoni, era fra i 120 porporati concelebranti, insieme a 400 Vescovi e 3700 sacerdoti.

“In questi giorni - riflette il presule comense - abbiamo vissuto un tempo di grazia e di fraternità, uniti, con papa Francesco e la Chiesa universale, nella preghiera di suffragio per il pontefice emerito Benedetto XVI.  Nell’omelia pronunciata questa mattina Papa Francesco ha fatto trasparire la vera immagine di papa Benedetto, ossia il suo consegnarsi, puro di fiducia, nelle mani di Dio Padre, a immagine di Gesù. In questo modo Francesco ha invitato tutti i Pastori a vivere per il Signore e a servizio del suo popolo, con una dedizione generosa e continua. Consapevoli che saper amare implica anche il saper soffrire”.

Riguardando al magistero di Benedetto XVI, il cardinale Cantoni osserva che “il pontefice emerito, più volte descritto come il papa teologo, ci lascia un grande insegnamento e un grande amore per Cristo e per la sua Chiesa. E chi ama conosce e comunica facilmente la gioia di Dio. Un’eredità che ciascuno è chiamato a non disperdere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cardinale Oscar Cantoni ai funerali di Papa Benedetto XVI: "Ci lascia un grande insegnamento"

SondrioToday è in caricamento