menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frana del Ruinon, in estate ripartono i lavori di protezione della Provinciale del Gavia

Approvata una convenzione tra Regione Lombardia, Provincia di Sondrio e Anas

È stato approvato dalla Giunta regionale lo Schema di Convenzione tra Regione Lombardia, Provincia di Sondrio e ANAS, per la realizzazione dell’intervento di potenziamento del rilevato paramassi a difesa del tratto stradale della SP 29 in corrispondenza della frana del Ruinon, in Comune di Valfurva.
 

«Si tratta di un passo avanti importante - commentano gli assessori regionali agli Enti locali Massimo Sertori e al Territorio Pietro Foroni - per la realizzazione dei lavori di miglioramento della protezione sulla SP 29 del Gavia, nel tratto di strada interessato dai fenomeni di dissesto più frequenti (caduta massi e colate di detrito) in corrispondenza del Ruinon, una delle frane più imponenti e potenzialmente pericolose in Regione Lombardia».

Grazie a questa convenzione «Questa estate potranno riprendere i lavori già cominciati ad inizio 2019 – spiegano Sertori e Foroni - ma interrotti a seguito dei consistenti movimenti fatti registrare dall’intero ammasso franoso a fine maggio e dal persistere della frana durante tutta l’estate, con fenomeni che hanno causato la chiusura al traffico della strada provinciale».


Nella Convenzione la Provincia di Sondrio si assume il compito di progettare tale nuovo intervento, ANAS (che a seguito del DPCM 21/11/2019 tornerà ad essere l’ente gestore della strada) di realizzare l’opera e Regione Lombardia finanzia l’intervento con i fondi già stanziati per la galleria, autorizzando la Provincia a trasferire direttamente ad ANAS i fondi necessari, incassati da Regione a seguito dell’appalto e l’avvio dei lavori della galleria. L’intervento di realizzazione della galleria, il cui costo ammonta a 1,4 milioni di euro, è stato inserito nell’elenco di opere finanziate da Regione nell’ambito del “Patto per la Lombardia”, sottoscritto dal Presidente del Consiglio dei Ministri e dal Presidente di Regione Lombardia in data 25 novembre 2016.
 
«Terremo costantemente monitorata la situazione - concludono i due assessori regionali - ma i tanti interventi messi a punto da Regione Lombardia e dalla Provincia di Sondrio fanno ben sperare per la stagione estiva che si sta affacciando e sono serviti a creare un contesto molto più positivo rispetto a quello dello scorso anno che ha isolato la comunità di Santa Caterina Valfurva».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia sempre più zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento