menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frana di Chiareggio, 15 famiglie evacuate

La Prefettura ha confermato che non ci sono altre persone coinvolte

Nella giornata di oggi, giovedì 13 agosto, si è tenuta in Prefettura una riunione di aggiornamento della situazione creatasi dopo la frana di Chiareggio alla quale hanno preso parte oltre al Sindaco di Chiesa in Valmalenco, ai geologi e ai tecnici del Comune, il Comandante della Polizia locale, i rappresentanti delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco.

Sono intanto terminate le operazioni di soccorso ed è stato confermato che, oltre alle tre vittime, al bambino di cinque anni e al papà della ragazzina deceduta, non risultano coinvolte ulteriori persone nell’evento. 

Sono tuttora in corso le operazioni volte alla rimozione del materiale franato e al ripristino delle condizioni di sicurezza della zona interessata dalla frana.

Il Sindaco del Comune di Chiesa in Valmalenco ha emanato un’ordinanza di chiusura al traffico veicolare e pedonale della strada comunale interessata.

In considerazione del graduale ripristino della situazione, si è discusso di una possibile riapertura della strada a fasce orarie diurne e con l’assistenza di un servizio di guardiania, sempreché non si verifichino ulteriori precipitazioni atmosferiche.Quest’ultima soluzione è comunque subordinata agli esiti delle verifiche strumentali volte a verificare le condizioni di staticità del ponte.

Inoltre, al fine di tutelare l’incolumità personale di circa 15 nuclei familiari residenti in un complesso di appartamenti ubicati a ridosso del torrente Nevasco, il Sindaco di Chiesa in Valmalenco predisporrà apposita ordinanza di evacuazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento