Sondrio, un pomeriggio di doni e serenità per i bambini del reparto di Pediatria

Una festa in grande stile per allietare i bambini e i loro genitori, organizzata dalla squadra di vecchie glorie All Blacks e alcuni agenti della Questura di Sondrio

I bambini ricoverati nel reparto di pediatria dell'ospedale di Sondrio nel pomeriggio di sabato 21 dicembre hanno ricevuto la visita di un Babbo Natale carico di regali per i loro giochi e per la loro salute. Una festa in grande stile con musica, truccabimbi e palloncini per allietare i bambini e i loro genitori, organizzata dal reparto con gli All Blacks, una squadra di vecchie glorie del calcio locale che si esibisce per beneficenza, e alcuni agenti della Questura di Sondrio. 

Un moto di solidarietà e altruismo per portare gioia e allegria a bambini che non stanno vivendo giornate allegre, e che, forse, patiscono oltremodo nel periodo che anticipa le feste di fine anno, come ha sottolineato il direttore dell'Unità operativa di pediatria Lorella Rossi: ≪Vogliamo abbracciare tutti i bambini e i genitori che non potranno trascorrere le festività natalizie a casa propria. Questa festa è per loro in particolare ma anche per tutti i bambini≫.

Il direttore sanitario Giuseppina Ardemagni, accompagnata dal direttore sociosanitario Antonino Zagari, si è complimentata con i medici e gli infermieri per l'attività svolta: ≪Voi garantite le cure necessarie alla guarigione dei bambini ma portate anche gioia a loro e ai genitori, aiutandoli a superare un momento difficile qual è il ricovero in ospedale. Noi tutti siamo a disposizione dei cittadini, lavoriamo per loro con l'obiettivo di dare il meglio ogni giorno≫.

Il direttore sanitario Ardemagni ha voluto ringraziare tutti i donatori, dalla Questura di Sondrio alle vecchie gloria e all'Abio, l'associazione per i bambini in ospedale, fino a Raffaella Natale, agente di polizia, che ha donato i suoi quadri e ha rallegrato la festa interpretando alcuni brani musicali.

Il vice questore Agostino Gallo, che insieme agli altri agenti ha consegnato ai bambini pacchi regalo contenenti gadget della Polizia di Stato, ha detto: ≪Siamo contenti di poter contribuire a rallegrare la permanenza in ospedale dei piccoli pazienti: è bello vederli felici e sorridenti≫.

Per gli All Blacks, un gruppo di amici che ha scelto lo sport per veicolare un messaggio solidale, è stata la prima volta nel reparto di pediatria dell'ospedale di Sondrio: grazie alla loro generosità e all'impegno nella raccolta dei fondi i bambini ricoverati avranno libri da leggere e nuovi giochi, mentre il reparto potrà contare su piccoli apparecchi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un pomeriggio diverso dal solito per i piccoli pazienti, gioioso e ricco di sorprese: un ricordo piacevole che li accompagnerà nel percorso di guarigione. Curati e accuditi da medici e infermieri, potranno vivere in serenità l'esperienza del ricovero in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Il coprifuoco in Lombardia è ufficiale: firmata l'ordinanza, torna l'autocertificazione

  • Terremoto in Svizzera, scosse percepite anche in provincia di Sondrio

  • Livigno annuncia l'apertura della stagione invernale 2020-2021

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento