Lo spaccio di droga in Valtellina e Valchiavenna è triplicato negli ultimi 5 anni

Cresce la richiesta di tutte le sostanze stupefacenti. I dati della Prefettura di Sondrio dal 2015 al 2019

Negli ultimi cinque anni, dal 2015 al 2019, lo spaccio di droga in provincia di Sondrio è praticamente triplicato: dalle 36 persone denunciate nel 2015 si è passati alle 95 del 2019 con un picco di 101 nel 2018. È quanto emerge dai dati del Ministero dell’Interno – Centro Elaborazione Dati Interforze, diramato dalla Prefettura di Sondrio anche se, per completezza di informazione, l’incremento del numero delle violazioni potrebbe esser dovuto all’aumento di controllo sul territorio da parte delle forze dell'ordine.

È diminuita, invece, nello stesso lasso di tempo, la quantità di sostanza stupefacente sequestrata delle forze dell'ordine. Si è passati dai circa 15 chilogrammi confiscati nel 2015 ai circa 3 chilogrammi del 2019, soprattutto hashish e marijuana. Per quanto riguarda eroina e cocaina si sono registrati sequestri di inferiori quantità (vedasi tabella sottostante).

droga 2-3

Per esempio nel medesimo quinquennio non si registrano denunce relative per reati di associazione finalizzata alla produzione e al traffico di stupefacenti né per il reato di associazione finalizzata allo spaccio; pertanto si può ritenere che il fenomeno non sia gestito da organizzazioni criminali locali.

Il numero delle persone trovate in possesso di sostanze illecite è costantemente cresciuto negli ultimi cinque anni, soprattutto con cannabis. Da segnalare, anche se il numero è ancora basso, l’utilizzo di sostanze diverse e sintetiche, la cui presenza negli anni precedenti non era stata segnalata in Valtellina e Valchiavenna, come l'ecstasy, la MDMA e similari.

droga 1-4

Da un punto di vista anagrafico, dal 2015 si è assistito ad un abbassamento dell'età dei detentori di droga, essendo leggermente diminuita la fascia tra i 24 e 30 anni e aumentata quella tra i 19 ed i 24 anni. A tal proposito, l’analisi dei dati in possesso alla Prefettura dipinge un quadro preoccupante sull’uso di sostanze stupefacenti nei più giovani (fino ai 25 anni), visto che si è registrato un incremento sia del numero di contestazioni per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e/o psicotrope sia del numero di sinistri stradali causati da conducenti in stato di alterazione psicofisica.

droga 3-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga, arrestati quattro insospettabili

  • Ecco l'autunno: freddo, neve e grandine in provincia di Sondrio

  • Coronavirus a scuola, una nuova classe in quarantena a Valfurva

  • Coronavirus, nuovo caso all'Alberti di Bormio: un'altra classe in quarantena

  • Coronavirus, crescono i casi di positività in Valtellina e Valchiavenna

  • Coronavirus, al Morelli ricoverati sopratutto anziani delle case di riposo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento