rotate-mobile
A sostegno dello sport e delle famiglie

Dote sport: apre domani il bando regionale

A disposizione due milioni di euro per le famiglie che possono così coprire parte dei costi sostenuti per far praticare sport ai loro figli. Regione Lombardia dedica poi anche un bando alle associazioni e federazioni sportive

Apre domani il bando regionale "Dote sport 2021" (cliccando sul link le modalità di presentazione della domanda e la documentazione necessaria) che permetterà ai nuclei familiari in condizioni economiche meno favorevoli di ottenere un sussidio per far fare sport ai loro ragazzi. 

I termini

Le domande potranno essere presentate entro il 15 marzo e il sussidio garantito alle famiglie andrà da 50 euro a 200 euro. Viene riconosciuto alla famiglia come rimborso per le spese sostenute per corsi o attività sportive tenute da associazioni o società sportive dilettantistiche. Copre in parte o totalmente le spese di un corso o di un'attività sportiva della durata di almeno 4 mesi, da frequentare nell'anno sportivo 2021-2022 sul territorio regionale.  È prevista una "Dote" per un minore a nucleo familiare, che salgono a due nel caso di presenza di più di tre minori. Non vi sono limiti, invece, in caso di famiglie con minori con disabilità. La richiesta può essere presentata dai nuclei con Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) sino a 20.000 euro. Valore elevato a 30.000 euro nel caso di presenza tra i component familiari di un minore con disabilità.

Aiuto concreto

"Si tratta di un aiuto concreto a chi ha difficoltà a far quadrare il bilancio, per evitare che in questo momento difficile, in cui l'inflazione e il caro energia costringe tanti a tagliare le spese, non siano i ragazzi a pagare il prezzo più alto dovendo rinunciare a momenti di svago con lo sport. - ha spiegato Antonio Rossi, sottosegretario allo sport di Regione Lombardia - La misura da quest'anno presenta procedure più intuitive, un taglio netto alla burocrazia e la verifica dei requisiti in tempo reale. La misura è rivolta alle famiglie in cui uno dei genitori o il tutore legale sia residente in Lombardia da almeno 5 anni". 

La misura per associazioni, società e federazioni

Ha aperto oggi, invece, un altro bando di Regione Lombardia e cioè quello dedicato ai comitati e le delegazioni regionali e le associazioni e le società sportive dilettantistiche che possono inoltrare richiesta per la concessione di contributi a sostegno dell'attività ordinaria per l'anno 2021.

Il bando prevede 2 milioni di euro a fondo perduto per le realtà sportive lombarde, erogabili per la copertura delle spese ordinarie sostenute lo scorso anno". Due le linee di credito, con importi massimi rispettivamente di 2.000 e 5.000 euro. Possono inoltrare richiesta i Comitati/Delegazioni regionali di Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva, riconosciuti dal CONI o dal CIP e con sede legale e/o operativa in Lombardia (linea 1) e le associazioni e società sportive dilettantistiche (ASD/SSD) senza scopo di lucro iscritte al registro CONI o CIP, con affiliazione a FSN/FSNP/DSA/DSAP/EPS/EPSP e con sede legale e/o operativa in Lombardia (linea 2). La domanda va presentata in forma telematica, all'indirizzo Internet www.bandi.regione.lombardia.it entro il 16 marzo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dote sport: apre domani il bando regionale

SondrioToday è in caricamento