rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

Sondrio, di notte i treni in stazione fanno troppo rumore e disturbano il condominio: interviene il Prefetto

Esaminata la problematica insieme ai tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e di Trenord. Le soluzioni adottate

Gli inquilini di un appartamento sito nei pressi della stazione ferroviaria di Sondrio, in piazzale Bertacchi, nelle scorse settimane, si sono rivolti al Prefetto, Salvatore Pasquariello, affinchè potesse risolvere il problema di inquinamento acustico provocato dai locomotori ferroviari durante le ore notturne.

A tal proposito, il 19 novembre scorso, si è tenuto un incontro tra i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana s.p.a. e quelli di Trenord s.r.l., nel corso del quale è stata esaminata la problematica relativa allo stazionamento notturno dei treni, che provocano immissioni sonore e  disturbo alla quiete pubblica. 

Allo scopo di ridurre sensibilmente il disagio manifestato, in attesa di soluzioni definitive, i due enti hanno convenuto di adottare alcune significative misure. Innanzitutto curare l’orientamento dei convogli garantendo il posizionamento delle locomotive “lato Milano”; poi organizzare i necessari interventi di manutenzione sui materiali, in modo da terminare le attività entro le ore 1:30, privilegiando per primi i treni posizionati in prossimità del condominio.

Su questa linea anche altre due misure: limitare la pre-abilitazione dei mezzi al tempo minimo necessario (40 minuti prima della partenza con maggiorazione di 10 minuti nel periodo invernale), al fine di garantire la regolare partenza dei treni e organizzare le manovre da parte dei tecnici e degli operatori di Mercitalia, in modo che le stesse si concludano entro le 01:30 e si svolgano lontano dalle abitazioni.

Durante l'incontro in Prefettura si sono inoltre pensate alcune soluzioni di più ampio orizzonte temporale. In particolare Trenord ha chiesto a RFI di valutare la posa di barriere fonoassorbenti per la risoluzione definitiva delle problematiche segnalate mentre, per quanto riguarda il materiale più vetusto, nei prossimi anni, in coerenza con l’avviato piano d’acquisto della Regione Lombardia, nel “bacino valtellinese” sarà previsto l’inserimento di nuove tipologie di materiale rotabile che potranno garantire migliori performance acustiche.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, di notte i treni in stazione fanno troppo rumore e disturbano il condominio: interviene il Prefetto

SondrioToday è in caricamento