menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La delegazione italiana a Losanna in attesa della proclamazione

La delegazione italiana a Losanna in attesa della proclamazione

Olimpiadi invernali 2026, è il giorno della verità

A chi verranno assegnati i Giochi a cinque cerchi? Sfida tra Milano-Cortina e Stoccolma-Are. Valtellina fiduciosa. Segui la diretta

Oggi, lunedì 24 giugno 2019, si saprà se la Valtellina, congiuntamente alla principali candidate, Milano e Cortina, ospiterà le Olimpiadi invernale del 2026.

Il maxischerrmo a Sondrio

Un maxischermo si accenderà alle ore 15 in piazza Garibaldi a Sondrio e trasmetterà la diretta Rai da Stoccolma dove avverrà la votazione del Comitato Olimpico Internazionale che deciderà se sarà la candidatura di Milano-Cortina o quella di Stoccolma-Are ad ospitare i Giochi olimpiaci del 2026.

Un maxischermo si accenderà alle ore 15 in piazza Garibaldi a Sondrio e trasmetterà la diretta Rai con la presentazione delle due candidature, video delle passate edizioni dei Giochi e immagini inedite dei nostri atleti, fino ad arrivare alle ore 18 alla proclamazione ufficiale da parte del Cio e alla firma del contratto.

Una lunga attesa, ma anche un pomeriggio ricco di emozioni e di tifo che coinvolgerà tanti bambini dei grest cittadini. Verranno distribuiti gadget e cappellini dedicati ai Giochi olimpici e, per rendere più viva l’attesa, musica, attività sportive organizzate dal CONI provinciale di Sondrio e ancora degustazioni tipiche e il mercato “Campagna Amica” della Coldiretti di Sondrio, con prodotti a km 0 delle cooperative agricole del territorio.

«Nel sogno olimpico ci abbiamo creduto fin dall’inizio. Come piazza Gae Aulenti a Milano e piazza Dibona a Cortina, anche Piazza Garibaldi si trasformerà in una sede distaccata di Losanna per sostenere fino alla fine la candidatura italiana di Milano-Cortina. Tutti uniti sotto lo stesso cielo per seguire con le dita incrociate le fasi più salienti della cavalcata olimpica» ha commenta orgoglioso l’Assessore regionale valtellinese Massimo Sertori.

Le sensazioni positive

Il binomio Milano-Cortina ha stupito la commissione del Comitato olimpico internazionale guidata da Octavian Morariu, tanto che nella relazione è stato messo nero su bianco che la candidatura "garantirebbe un'esperienza indimenticabile per gli atleti".

olimpiadi-invernali-

Secondo la commissione "I Giochi olimpici e paralimpici invernali del 2026 rappresenterebbero una vetrina per il Nord Italia, con luoghi iconici e bellissime ambientazioni che si estendono dal centro storico e le piazze alla moda di Milano fino alle vette e i villaggi di montagna delle Dolomiti".

Ma oltre il paesaggio e la bellezza di Milano e della Perla delle Dolomiti.  Secondo il Cio, la candidatura di Milano-Cortina «abbraccia pienamente la sostenibilità e sfrutta l'esperienza, la passione e la tradizione dell'Italia negli sport invernali per ispirare gli atleti e offrire benefit a lungo termine alle città e alle regioni». 

«L'Italia — spiega la Commissione di valutazione — prevede Giochi a basso costo pienamente in linea con l'Agenda 2020 e le New Norm, così come una visione innovativa delle Olimpiadi che combina le attrazioni urbane della metropoli di Milano con il fascino delle pittoresche regioni montane alpine del Nord Italia».

Il proposito della candidatura di Milano-Cortina è quello «di usare il 93% delle sedi di gara già esistenti o temporanee», si legge nella documentazione. In generale, la candidatura italiana per il Cio «abbraccia pienamente lo spirito e la filosofia dell'Agenda 2020».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento