rotate-mobile
Il cuore della gente / Delebio

Delebio, una raccolta fondi per aiutare il piccolo Abdoul annegato nel torrente

Il 12enne, vittima di un annegamento nel Lesina nell'agosto scorso, si è risvegliato dopo due mesi di coma, ma necessita di cure mediche

La comunità di Delebio si mobilita in sostegno di Abdoul, il ragazzo di 12 anni che, a fine agosto 2021, era rimasto vittima di un annegamento nel torrente Lesina. Il giovane, quel pomeriggio si era tuffato nel corso d'acqua in cerca di un pò di refrigerio, ma poi non era riemerso dall'acqua.

Abdoul è stato salvato, dopo qualche decina di minuti, dal carabiniere Simone Ambu e portato all'ospedale Giovanni XXIII di Bergamo dove è rimasto in coma per due mesi. Il giovane si è poi risvegliato ed è iniziata una lenta ripresa che, però, non si è ancora conclusa viste le gravi conseguenze del mancato afflusso di ossigeno al cervello per ben 20 minuti in quel pomeriggio della scorsa estate.

La raccolta fondi

Per favorire la sua ripresa e sostenere la famiglia di Abdoul ora, da Delebio, Ousmane Bance ha promosso una raccolta fondi sulla piattaforma online GoFundMe: “Abdoul sta cercando di migliorare con tanta terapia e tante cure mediche. Stiamo cercando di installare anche un ascensore per riportarlo a casa dalle sorelline. - ha spiegato Ousmane Bance - Il cervello è rimasto senza ossigeno per troppo tempo. I medici credevano che non si sarebbe mai più risvegliato dal coma. Ma Abdoul si è risvegliato dopo due mesi e addirittura riesce a respirare da solo, contro ogni parere medico. Per noi è un miracolo che sia ancora vivo”.

La raccolta per assistere Abdoul nelle cure e installare l’ascensore è vicina a duemila euro ed è raggiungibile al link https://gf.me/v/c/gfm/aiutiamo-abdoul

  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delebio, una raccolta fondi per aiutare il piccolo Abdoul annegato nel torrente

SondrioToday è in caricamento