menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio a Morbegno: "La mafia nigeriana ha il controllo in Lombardia"

Il commento di Riccardo De Corato, assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale Riccardo De Corato, alle indagini "Aria pulita"         

Dopo Massimo Sertori anche un altro assessore regionale ha voluto dire la sua in merito alle indagini dei Carabinieri del Comando di Sondrio che hanno portato all'esecuzione di 25 misure cautelari nei confronti di altrettanti soggetti, quasi tutti di origine nigeriana e richiedenti asilo, accusati di spaccio prevalentemente in un parco pubblico di Morbegno.

 
«Ringrazio i militari dell'Arma per l'ottimo lavoro svolto. Gli arresti confermano che la mafia nigeriana nella nostra regione sta prendendo il controllo dello spaccio della droga ed ha colpito anche Morbegno. In Lombardia dal 1990 esistono gruppi criminali stranieri ben radicati, che nel tempo sono riusciti a diventare vere e proprie organizzazioni mafiose, come confermato nelle diverse relazioni della Direzione Investigativa Antimafia» ha commentato l'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale Riccardo De Corato.         
 
«Non è il primo caso di nigeriani richiedenti asilo - ha aggiunto - 'impegnati' nello spaccio disostanze stupefacenti. Secondo l'Istat, inoltre, nel 2016 in Lombardia più del 55% dei denunciati per droga era straniero. Occorre intensificare i controlli non solo nelle varie strutture, ma anche su richiedenti asilo e immigrati provenienti dalla Nigeria».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento