Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

In Valchiavenna c'è preoccupazione per la festa dei coscritti

L'incontro in prefettura per "lo svolgimento dell’evento in una cornice di legalità e sicurezza"

Con l'avvicinarsi della fine dell'anno tornano, anche in provincia di Sondrio, le tanto attese feste dei coscritti. Un momento di allegria e goliardia spesso però vissuto "fuori dalla righe" dai giovani, come testimonia quanto accaduto nel 2019 a Chiavenna quando, una studentessa di 16 anni finì in ospedale per la troppa irruenza dei festeggianti.

È per questo motivo che lungo la giornata di ieri, giovedì 7 ottobre 2021, il prefetto di Sondrio, Salvatore Pasquariello, ne ha discusso con alcuni sindaci della Valchiavenna durante la riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Oltre ai primi cittadini, all'incontro erano presenti anche i rappresentanti delle forze dell'ordine provinciali.

"Le feste dei coscritti dovrebbero avere luogo nelle ultime due settimane del mese di ottobre. A tal proposito, la prossima settimana si terrà una nuova riunione con le forze dell’ordine, il dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale, Fabio Molinari, e i sindaci e i dirigenti scolastici dei Comuni interessati. Scopo di tale incontro sarà quello di valutare le iniziative da intraprendere per lo svolgimento dell’evento in una cornice di legalità e sicurezza" fanno sapere dalla prefettura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Valchiavenna c'è preoccupazione per la festa dei coscritti

SondrioToday è in caricamento