Il sindaco di Sondrio: «Assolutamente contrario alla "zona rossa" in Lombardia. Usati dati vecchi»

La precisazione di Marco Scaramellini dopo la diffusione di alcune dichiarazioni (vecchie) mal interpretate da alcune testate giornalistiche

«Sono assolutamente contrario alla zona rossa, istituita dal Governo sulla base di dati non aggiornati che non tengono conto dei risultati ottenuti a seguito dell'ordinanza regionale». A dichiararlo il sindaco di Sondrio, Marco Scaramellini, in riferimento ad alcune dichiarazioni, vecchie oramai di due settimane, mal interpretate da alcune agenzie di stampa e testate giornalistiche nazionale (leggi qui), non riferite all'istituzione della "zona rossa" per le province lombarde.

Quella di istituire la "zona rossa" in Lombardia è per Scaramellini «una penalizzazione ancora più pesante perché immotivata e non suffragata da elementi oggettivi che la Lombardia e i suoi abitanti non meritano. Il nostro impegno di amministratori sarà quello di sostenere l'azione del presidente Attilio Fontana per far valere le ragioni dei lombardi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano e Lombardia, ecco l'elenco delle attività e dei negozi aperti e quelli chiusi in zona rossa

  • Ritrovata senza vita nell'Adda la donna di Buglio in Monte scomparsa domenica

  • Sondrio in lutto per la morte di Stefania Barcio

  • Covid, un nuovo focolaio nel reparto di Neurologia dell'ospedale di Sondrio

  • Tir carico di fieno prende fuoco in strada, attimi di panico sulla nuova SS38. Traffico deviato

  • Corruzione e truffa aggravata, nei guai ex primario del Morelli di Sondalo

Torna su
SondrioToday è in caricamento