Coronavirus

Campagna vaccinale, in Valtellina e Alto Lario il 4% degli over 70 ha rifiutato AstraZeneca

Soddisfazione da parte di Asst dopo i primi tre giorni di somministrazioni nei cinque centri vaccinali in provincia di Sondrio e all'Ospedale di Gravedona. Si vaccinerà anche sabato e domenica

La campagna vaccinale massiva in provincia di Sondrio procede nei quattro centri di Sondalo, Sondrio, Morbegno e Chiavenna, ai quali si aggiunge l'Ospedale di Gravedona per il territorio dell'Alto Lago, coinvolgendo i cittadini nati tra il 1942 e il 1951 che si sono prenotati sul portale di Poste Italiane, chiamando il numero verde 800 894 545, utilizzando i Postamat o rivolgendosi ai portalettere.

Nei primi tre giorni sono state somministrate poco meno di duemila prime dosi a tutti i cittadini prenotati che hanno già ricevuto l'appuntamento per il richiamo, previsto dopo almeno 10 settimane per il vaccino AstraZeneca, secondo quanto disposto dalla direttiva ministeriale. I vaccini, infatti, prevedono tempi diversi tra la prima e la seconda dose: tre settimane per Pfizer, quattro per Moderna e 10 per AstraZeneca.

Le problematiche con AstraZeneca

Circa 60 utenti, risultati non idonei a ricevere AstraZeneca a seguito dell'anamnesi effettuata dal medico, che ha verificato la storia clinica, verranno richiamati nei prossimi giorni per fissare la somministrazione di un altro tipo di vaccino. Contenuta, entro il 3-4%, la percentuale di chi, seppure idoneo, ha rifiutato AstraZeneca: oggi una ventina in totale, meno nei due giorni precedenti. Una cifra più bassa rispetto al resto della Lombardia, resa nota dal dg del welfare della Regione Lombardia Giovanni Pavesi.

Centri vaccinali

Il personale medico, infermieristico e amministrativo dell'Asst Valtellina e Alto Lario opera sulle 12 linee vaccinali attivate complessivamente in Valtellina e Valchiavenna: due a Sondalo, nel sesto padiglione dell'Ospedale Morelli, quattro a Sondrio, presso la palestra dell'istituto "Quadrio-De Simoni", quattro, a Morbegno, al Polo Fieristico Provinciale, e due a Chiavenna, presso il palestrone di viale Maloggia. Si aggiungono le due operative all'Ospedale di Gravedona.

Come riporta Asst Valtellina e Alto Lario, la terza giornata della campagna vaccinale massiva si è appena conclusa nel migliore dei modi: le attese si stanno regolarizzando anche a Sondrio e a Morbegno, dove l'afflusso è maggiore rispetto a Sondalo e a Chiavenna, e la macchina, con qualche accorgimento, funziona a pieno ritmo. Per il resto della settimana il programma non subirà modifiche con la conferma di oltre 600 somministrazioni al giorno. Come annunciato, si vaccinerà anche sabato e domenica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna vaccinale, in Valtellina e Alto Lario il 4% degli over 70 ha rifiutato AstraZeneca

SondrioToday è in caricamento