menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Massimo Sertori con Tommaso Saporito, Salvatore Pasquariello e Elio Moretti

Massimo Sertori con Tommaso Saporito, Salvatore Pasquariello e Elio Moretti

Vaccino anti covid, Sertori: «Da oggi abbiamo un alleato nella lotta a questo maledetto virus»

La soddisfazione dell'assessore regionale. Il presidente lombardo Fontana: «Giornata fondamentale ma non è un "liberi tutti": siamo nel mezzo di un'epidemia ancora in corso»

«Il Vaccination Day è un giorno importante: da oggi abbiamo un alleato nella lotta a questo maledetto virus". Così l'assessore di Regione Lombardia a Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori, ha commentato la giornata di avvio, all'ospedale di Sondrio, della vaccinazione anti Covid. Al nosocomio di Sondrio sono state somministrate le prime 50 dosi.

«Oggi è una giornata fondamentale» aveva sottolineato in mattinata il governatore lombardo Attilio Fontana, in occasione del via regionale alla campagna vaccinale anti-Covid, all'ospedale Niguarda di Milano. «Si parte per un percorso ancora abbastanza lungo che porterà alla normalità. Verso la riacquisizione delle nostre libertà che abbiamo dovuto sacrificare. Non è però un 'liberi tutti': siamo nel mezzo di un'epidemia ancora in corso, continuiamo a comportarci come sempre con mascherine e distanziamento»

«Gli amministratori - ha continuato l'assessore Sertori - hanno dovuto affrontare delle scelte contro un avversario inedito, del quale non si conosceva nulla. Certo, saranno stati fatti anche degli errori e si sono resi necessari provvedimenti restrittivi. Ma sappiamo tutti che il virus cammina sulle gambe della gente ed era necessario limitare la libertà delle persone».

«Sembra un paradosso, ma ora che per esigenze sanitarie dobbiamo esercitare il distanziamento, e a volte isolarci tra le mura di casa, abbiamo capito - ha sottolineato l'assessore - quanto sia importante la comunità. L'io deve cedere il passo al noi».

«Un pensiero - ha tenuto a rimarcare l'assessore - va alle persone che purtroppo hanno perso la battaglia contro il virus. Ognuno di noi, infatti, ha un parente, un conoscente o un amico che non c'è più. Un ringraziamento personale - ha concluso l'assessore Sertori - va a tutti gli operatori sanitari, i medici e gli infermieri, per lo straordinario lavoro fatto fin qui. In pochi mesi gli scienziati hanno trovato il vaccino contro questa pandemia che ha colpito tutta la popolazione mondiale e abbiamo deciso di finanziare la ricerca e l'intelligenza umana, che hanno dimostrato di poter risolvere grandi problemi. Spero che questo sia lo spirito che porteremo avanti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Chiuro in lutto, il covid si è preso don Attilio Bianchi

Attualità

Bambini, apre a Sondrio il negozio di giocattoli "Città del sole"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento