rotate-mobile
Coronavirus

Moratti: «Con le dosi di oggi tutti lombardi vaccinati entro 30 agosto»

L'assessore regionale al Welfare: «Le adesioni sono altissime, purtroppo le forniture che l'Europa dà sono molto basse rispetto alle nostre capacità vaccinali»

«Il nostro obiettivo è di finire le vaccinazioni al 30 agosto con le forniture di oggi». Così il 18 maggio la vicepresidente della Regione Lombardia e assessora al Welfare, Letizia Moratti, durante il sopralluogo nell'hub vaccinale di Brescia, che ha visto la presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. «Oggi siamo a quattro milioni e 800 mila dosi in tutta la Lombardia - ha continuato Moratti -. Le adesioni sono altissime, purtroppo le forniture che l'Europa dà sono molto basse rispetto alle nostre capacità vaccinali che sono alte».

L'assessora si è inoltre detta soddisfatta per le decisioni del Governo: «Le aperture tengono conto dell'andamento epidemiologico e con le giuste cautele permettono di riaprire le attività più colpite in questi mesi». Il 14 maggio sempre Moratti aveva indicato come data entro la quale effettuare le vaccinazioni anti covid il 10 luglio: «Se saranno garantite le dosi indicate - erano state le sue parole - saremo in grado di rispettare se non di anticipare di qualche settimana la campagna vaccinale così come avevamo detto in febbraio. Se ci arriveranno le dosi per fare almeno 120mila somministrazioni al giorno arriveremo a concludere campagna vaccinale il 10 luglio». Scadenza che, in base alle previsioni odierne, slitta di oltre un mese e mezzo.

Il centro vaccinale bresciano oggetto della visita di martedì si è distinto, come ha messo in luce il governatore lombardo Attilio Fontana, per il primato di 6.136 inoculazioni di vaccini in un solo giorno, il 30 aprile. Dalla sua apertura a oggi, l'hub ha effettuato 100mila vaccinazioni. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moratti: «Con le dosi di oggi tutti lombardi vaccinati entro 30 agosto»

SondrioToday è in caricamento