rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Coronavirus Tirano

Tirano, parte l'erogazione di 30mila euro in buoni spesa

La misura fa parte di quelle previste dal Fondo di solidarietà alimentare. I buoni, dal valore minimo di 250 euro, sono spendibili entro il 30 gennaio 2022

Il Comune di Tirano mette a disposizione 30 mila euro in Buoni spesa per i suoi residenti: le risorse sono state riperite attingendo al Fondo di solidarietà alimentare nella cifra di 23.415,94 euro, grazie alle donazioni dei cittadine e delle cittadine per euro 3.565,96 e da un altro fondo per 3.018,10 euro, In totale, per l'appunto, 30 mila euro che saranno messi a disposizione sotto forma di Buoni spesa.

Come e quando usufruire dei Buoni

I buoni sono spendibili per l’acquisto di generi alimentari, prodotti per l’igiene personale, prodotti farmaceutici e combustibili per usi domestici, dai residenti che ne faranno richiesta e che sono stati più esposti agli effetti economici dell’emergenza epidemiologica ancora in atto. I buoni sono spendibili entro il 30 gennaio 2022 nei negozi di Tirano compresi nell’elenco pubblicato sul sito del Comune.

L’importo minimo del buono spesa è di 250 euro, variabile in base al numero dei componenti del nucleo familiare fino ad un massimo di 400 euro. Se il richiedente, nel mese di ottobre 2021, ha avuto un contributo pubblico a sostegno del reddito superiore a 600 euro, il valore del buoni è ridotto della metà. La domanda non può essere presentata se i risparmi complessivi sono superiori a seimila euro.

Presentazione della domanda

Il modulo di richiesta può essere trasmesso via mail all’indirizzo buonispesa@comune.tirano.so.it, o consegnato in Comune dal lunedì a venerdì dalle ore 8.45 alle 12.15 e il lunedì dalle 14.30 alle 16.30. Le domande potranno essere presentate fino al 30 novembre 2021 e i buoni spesa saranno erogati in ordine di presentazione fino ad esaurimento fondi. Per le eventuali risorse residue verrà individuata una successiva scadenza.

"L’emergenza epidemiologica ha creato nuove povertà e disuguaglianze - ha spiegato l’assessore alle politiche sociali Doriana Natta - Con questa nuova erogazione di buoni spesa, vogliamo dare continuità agli aiuti e ai sostegni già messi in atto destinati alle famiglie che si trovano in una situazione di fragilità”.

Le donazioni

L’Amministrazione ricorda che è ancora attivo anche il Conto Corrente solidale su cui fare confluire donazioni da destinare alle misure urgenti di solidarietà alimentare.Chi volesse dare il contributo, di qualsiasi entità, può farlo con un versamento sul CONTO DEDICATO EMERGENZA DA COVID-19 intestato al Comune di Tirano presso la Credito Valtellinese (Coordinate IBAN: IT89I0521652290000000005222 ;BIC/SWIFT: BPCVIT2S Causale: Erogazione liberale “Emergenza Coronavirus” ai sensi dell’art. 66 DL 18/2020).

Le donazioni effettuate sul conto con strumenti tracciabili usufruiscono degli incentivi fiscali previsti dall’art. 66 del Decreto Legge 18/2020. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tirano, parte l'erogazione di 30mila euro in buoni spesa

SondrioToday è in caricamento