menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Coronavirus, mancano i termoscanner per bar e ristoranti? «I clienti usino termometri personali»

Il "suggerimento" del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica

In provincia di Sondrio scarseggiano i termoscanner necessari per misurare (come stabilito dall’Ordinanza di Regione Lombardia n. 547) la temperatura corporea di dipendenti (obbligatorio) e clienti (consigliato) di bar, pasticcerie, ristoranti, gelaterie e pizzerie. Della questione se n'è occupato anche Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto di Sondrio, Salvatore Pasquariello,

Gli obblighi per i pubblici esercizi 

«In considerazione della difficoltà attuale e provvisoria per i predetti esercizi commerciali di dotarsi di strumenti idonei per la rilevazione della temperatura corporea, che risultano in vendita solo in minime quantità, si è convenuto sia di sensibilizzare, nelle more, i cittadini ad adoperare possibilmente termometri personali, sia di interessare la Regione Lombardia affinchè fornisca precisazioni in proposito» si legge in una nota del comitato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento