menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza coronavirus, taglio delle tasse per le attività produttive nel comune di Piuro

Il sindaco Iacomella: «Il comune di Piuro non abbandona le imprese del territorio e farà di tutto per restituire liquidità immediata affinché la crisi economica alle porte non incida sul nostro sistema produttivo»

Nonostante si attendano misure concrete da parte dello Stato, il comune di Piuro adotterà nel consiglio comunale convocato per mercoledì 29 aprile in streaming, un provvedimento importante che garantirà alle realtà produttive del comune un un abbattimento del 50% della tassa sui rifiuti.

«Questa nuova norma che introduciamo nel regolamento della tassa sui rifiuti, consentirà un piccolo margine di respiro per le attività produttive di Piuro - commenta il sindaco Omar Iacomella - inoltre sono al vaglio della giunta misure per far slittare i pagamenti delle imposte comunali nei mesi di settembre e dicembre e non più maggio e giugno come di consueto, per tutti i contribuenti. È uno sforzo importante per le casse del nostro comune ma crediamo che ora come non mai, sia necessario questo sacrificio da parte nostra».

«Auspichiamo inoltre che - conclude il primo cittadino - il governo possa allentare la morsa fiscale sull'IMU del 7,6 per mille sulle aziende, ma purtroppo ad oggi i nostri rappresentanti non hanno ricevuto evasione da parte del Governo alla nostra richiesta. Il comune di Piuro non abbandona le imprese del territorio e farà di tutto per restituire liquidità immediata affinché la crisi economica alle porte non incida sul nostro sistema produttivo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Valchiavenna in lutto per la morte di Guglielmo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento