rotate-mobile
Coronavirus

Covid, in Valtellina positivo il 35% dei tamponi

Nuovo record per la provincia di Sondrio: tra il 10 e il 20 gennaio sono stati effettuati 13.500 tamponi

Il 10 gennaio scorso, nel territorio di Asst Valtellina e Alto Lario, sono stati effettuati 1567 tamponi covid. Un vero record se si pensa che agli inizi del mese, il personale sanitario effettuava, presso i drive through di Bormio, Tirano, Sondrio, Morbegno, Chiavenna e Dongo, 600 tamponi al giorno.

A seguito delle indicazioni di Regione Lombardia di usare anche il tampone antigenico rapido si è ridotta la pressione sui molecolari: fino al 10 gennaio sono stati eseguiti complessivamente 9300 tamponi, di cui 6800 molecolari e 2500 antigenici. Tra il 10 e il 20 gennaio il numero è ulteriormente aumentato fino ad arrivare a 13.500 tamponi, il 40% molecolari, con un tasso di positività pari al 35%.

Nel 2021 sono stati eseguiti 88.372 tamponi molecolari e 27.384 tamponi antigenici per un totale di quasi 116 mila. Grazie all'impegno del personale, coordinato dal dottor Antonio Croce, il Laboratorio dell'Asst, che tra il 2020 e il 2021 è stato potenziato con l'introduzione di nuove apparecchiature, analizza tutti i tamponi molecolari, fino a oltre 800 al giorno, e rende disponibili i risultati al più tardi entro la mattinata del giorno successivo. 

L'aumento dei contagi ha coinvolto anche gli operatori sanitari dell'Asst: dal 20 dicembre al 20 gennaio sono circa 200, su un totale di 2200, quelli rilevati positivi a seguito dei periodici controlli effettuati. Secondo quanto previsto dalla normativa, anche se asintomatici, trascorrono il periodo di isolamento di sette giorni a casa prima di effettuare un altro tampone. Se quest'ultimo è ancora positivo allungano di ulteriori sette giorni l'isolamento, se negativo rientrano al lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, in Valtellina positivo il 35% dei tamponi

SondrioToday è in caricamento