Coronavirus

Il miraggio di tornare in classe per gli studenti delle scuole superiori: didattica a distanza fino al 25 gennaio

La decisione di Regione Lombardia «preso atto delle valutazioni e delle risultanze di carattere sanitario condivise con il Comitato Tecnico Scientifico lombardo»

«Preso atto delle valutazioni e delle risultanze di carattere sanitario, connesse all’attuale diffusione del Covid, condivise con il Comitato Tecnico Scientifico lombardo, Regione Lombardia ha assunto l’orientamento di proseguire le lezioni per le scuole secondarie di secondo grado con la didattica a distanza  al 100%». Lo comunica in una Nota la Regione Lombardia. «La decisione - prosegue la Nota - verrà formalizzata con un’ordinanza e resterà in vigore fino al 24 gennaio».

«Non possiamo permetterci un'altra falsa partenza sulla #scuola, con un apri e chiudi che non fa bene né a studenti né ai dati sanitari. Preso atto dei dati e condivise le valutazioni con il Comitato Tecnico Scientifico lombardo, abbiamo assunto l’orientamento di proseguire con la didattica a distanza al 100% fino al 24 gennaio per le scuole superiori. Prendiamo questo tempo sia per ulteriori valutazioni sull'andamento del virus in questo primo mese del 2021, sia per mettere in campo nuovi e concreti provvedimenti per supportare la ripartenza in sicurezza» ha dichiarato Attilio Fontana, presifdente lombardo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il miraggio di tornare in classe per gli studenti delle scuole superiori: didattica a distanza fino al 25 gennaio

SondrioToday è in caricamento