rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
quarta ondata / Sondalo

Covid, cala la pressione sugli ospedali della provincia di Sondrio

Anche in Valtellina diminuiscono le ospedalizzazioni. Purtroppo già 22 decessi da inizio anno

Una settimana dopo aver raggiunto il picco di pazienti covid-19 in cura al Morelli, 109, la situazione sta lentamente migliorando: oggi gli acuti sono 71, 38 in meno, a conferma della tendenza che già si era evidenziata nei primissimi giorni di febbraio. Si aggiungono 22 malati in via di guarigione ricoverati negli ospedali di Sondalo, Sondrio e Morbegno.

La pressione sul sistema sanitario provinciale sta calando: un dato molto positivo che si riflette sull'organizzazione aziendale, considerato l'impegno nei reparti covid-19 dedicati che aveva reso necessario il trasferimento di personale dagli altri servizi e dagli altri ospedali.

Il rallentamento nei ricoveri è evidente: nell'ultima settimana la media si è attestata sui 4-5 al giorno contro i 20 di metà gennaio. Sui nuovi ricoveri anche in questo inizio di febbraio si conferma la caratteristica della quarta ondata: la maggioranza dei malati viene dimessa entro pochi giorni. Si tratta di persone vaccinate che manifestano qualche sintomo e che vengono ricoverate precauzionalmente per pochi giorni. Nell'ultima settimana, dei 34 nuovi ricoverati ne sono stati dimessi 20.

Decessi

Con i quattro registrati nei primi giorni di febbraio sale a 22 il bilancio dei decessi nel 2022, ai quali si aggiungono i 20 da settembre a dicembre scorsi.

La campagna di vaccinazione prosegue per le seconde, le terze e anche le prime dosi, seppure a un ritmo diverso in considerazione del numero ridotto di richieste da parte degli utenti: i centri di Sondalo, Villa di Tirano, Sondrio, Morbegno e Chiavenna sono aperti dai tre ai cinque giorni alla settimana. I posti liberi non mancano e chi si prenota ottiene l'appuntamento entro pochi giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, cala la pressione sugli ospedali della provincia di Sondrio

SondrioToday è in caricamento