menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lombardia, 6mila vaccini covid in 24 ore: somministrato l'11,6% delle dosi disponibili

"Scatto" della Lombardia nel primo giorno di campagna: in 24 ore vaccinati in 6mila

La Lombardia inizia a correre. O almeno ci prova. Nella giornata di lunedì 4 gennaio, in regione sono stati effettuati più di 6mila vaccini anti covid, in quello che è stato il primo giorno ufficiale della campagna di vaccinazioni contro il coronavirus. 

Dopo l'avvio simbolico del 27 dicembre, già passato alla storia come il V-day, la Lombardia è stata infatti tra le ultime regioni d'Italia a partire con la somministrazione dei sieri Pfizer ai propri cittadini. Domenica erano esplose le polemiche e l'assessore al welfare, Giulio Gallera, si era difeso spiegando che molti medici erano in ferie e che il via definitivo alla campagna vaccinale sarebbe arrivato proprio il 4 gennaio, con 10mila dosi somministrate ogni giorno.

Nelle ultime 24 ore l'obiettivo massimo non è stato raggiunto, ma si è andati poco oltre la metà. "Il dato complessivo - ha fatto sapere la regione lunedì sera - sale quindi, in totale, a quasi diecimila somministrazioni dall’inizio della campagna superando la soglia del 10% rispetto alle dosi attualmente in dotazione". 

Covid, i dati sui vaccinati in Lombardia

Stando a quanto è possibile verificare sul sito apposito creato dal ministero della Salute, in Lombardia ad ora - con numeri aggiornati all'alba del 5 gennaio - sono state iniettate 9.167 dosi su 80.595 disponibili, per un totale dell'11,4% di vaccini utilizzati. La regione resta quartultima in tutta Italia per il rapporto tra fiale ricevute e inoculate.

Tra i vaccinati 5.592 sono donne e 3.575 uomini. La fascia d'età maggiormente coperta è quella tra i 50 e i 59 anni, con 2.832 "pazienti" sul totale. Sui 9.167 vaccinati, ben 8.399 sono operatori sanitari, che in effetti - insieme agli ospiti delle Rsa - saranno i primi a ricevere le dosi, almeno fino a fine febbraio. Soltanto dopo sarà la volta degli over 80 e dei malati cronici e, a seguire, degli over 60. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento