menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino covid, il 22 aprile al via le prenotazioni per i 60-64enni lombardi

In Lombardia la campagna vaccinale massiva procede a ritmi più serrati del previsto

In Lombardia giovedì 22 aprile dovrebbero partire le prenotazioni del vaccino anti covid per la fascia d'età dai 60 ai 64 anni. La data rispecchia il piano presentato il primo di aprile ma, probabilmente, le vaccinazioni effettive per loro partiranno prima del 9 maggio, data prevista dal piano stesso. Si tratta di oltre un milione e 100 mila lombardi, anche se bisognerà vedere quanti aderiranno. Per i lombardi sopra i cinquant'anni, circa un milione e 600 mila, dovrebbero a questo punto partire con le prenotazioni il 30 aprile; tutti gli altri, ovvero quattro milioni di persone, il 14 maggio. 

Rispetto al piano sono state già anticipate invece altre date. I 65-69 enni hanno avviato le prenotazioni il 19 aprile anziché il 22; i 70-74enni sono stati già avviati alla vaccinazione mentre avrebbero dovuto aspettare il 27 aprile. Quest'ultimo anticipo è stato dovuto anche alla minore adesione, rispetto a quanto previsto, della fascia immediatamente superiore, ovvero 75-79 anni.  

E corre, in Lombardia, il piano vaccini: sono 65 mila le vaccinazioni somministrate martedì 20 aprile, di cui 56 mila le prime dosi. Un dato che supera la previsione di Francesco Paolo Figliuolo, commissario nazionale covid, che aveva assegnato alla Lombardia una quota minima di 51 mila inoculazioni giornaliere per arrivare a 500 mila dosi in tutta Italia. Già quasi novemila i cittadini con più di 65 anni vaccinati, che hanno iniziato a prenotarsi lunedì sul portale di Poste Italiane.

Obiettivo 144 mila al giorno

Il piano vaccinale presentato il primo aprile da Guido Bertolaso prevedeva una "doppia versione" a seconda proprio del numero di inoculazioni giornaliere che si sarebbe riusciti a raggiungere, e questo dato dipende sia dalla capacità organizzativa sia dal numero di dosi a disposizione. L'obiettivo massimo è ancora quello di vaccinare 144 mila persone al giorno entro il 9 maggio ma, per il momento, tutte le tappe sono state anticipate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Chiuro in lutto, il covid si è preso don Attilio Bianchi

Attualità

Bambini, apre a Sondrio il negozio di giocattoli "Città del sole"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento