Giovedì, 17 Giugno 2021
Coronavirus

Covid, sono 37 gli autobus aggiunti per garantire il distanziamento tra gli studenti delle scuole superiori

Il servizio di trasporto pubblico in provincia di Sondrio è stato potenziato con l’istituzione di corse bis, con il coinvolgimento di noleggiatori privati. Coefficiente di riempimento dei mezzi non superiore al 50%. Il numero di mezzi coinvolti

Con il passaggio della Regione Lombardia in zona “arancione”, in coerenza con le previsioni del DPCM 14 gennaio 2021 e nel rispetto del “Piano operativo del trasporto pubblico locale per le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado” elaborato nell’ambito del Tavolo di coordinamento prefettizio, dalla giornata di oggi, lundì 25 gennaio 2021, anche in provincia di Sondrio è ripresa la didattica in presenza per il 50% della popolazione studentesca. 

Il servizio di trasporto pubblico è stato potenziato con l’istituzione di corse bis, con il coinvolgimento di noleggiatori privati, per garantire un coefficiente di riempimento dei mezzi non superiore al 50%. «Dagli incontri tra Istituti scolastici ed Aziende di trasporto pubblico locale è emerso che il servizio di TPL attualmente erogato è stato essere integrato con 2.611,70 bus per km al giorno, corrispondenti a 108 corse bus al giorno, realizzabili con 37 bus aggiuntivi» si legge in una nota della Prefettura di Sondrio.

Ferrovia

I dati resi noti dagli uffici coordinati da Salvatore Pasquariello includono i servizi aggiuntivi su gomma erogati sulla tratta ferroviaria Colico-Chiavenna e viceversa, «per potenziare il servizio ferroviario e consentire il rispetto dello standard del 50% anche sui treni, a causa dei significativi volumi di passeggeri in fascia di punta in assenza di scaglionamento (120 bus per km al giorno con l’impiego di 2 mezzi)».Tali servizi aggiuntivi sono stati acquistati per più del 50% da noleggiatori esterni.

«Si raccomanda all’utenza, a garanzia della totale sicurezza, un comportamento rispettoso delle regole anti-covid, in particolare per quanto riguarda il distanziamento, l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e la frequente igienizzazione delle mani, durante la permanenza sui mezzi ma anche alle fermate e in ogni altro momento del tragitto casa-scuola. Si ricorda infine che per accedere al servizio è necessario munirsi preventivamente del titolo di viaggio in quanto la vendita a bordo in questo periodo è sospesa» conclude la nota prefettizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, sono 37 gli autobus aggiunti per garantire il distanziamento tra gli studenti delle scuole superiori

SondrioToday è in caricamento