Coronavirus, in Lombardia la pesca sportiva è consentita dal 4 maggio

L'assessore regionale Fabio Rolfi: «Si tratta di una attività sportiva a tutti gli effetti e di conseguenza potrà essere praticata come previsto dal DPCM del 26 aprile»

«Dal 4 maggio la pesca sportiva potrà essere tranquillamente svolta in Lombardia, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza e delle limitazioni espresse nel Dpcm. Dovranno dunque essere garantite le distanze minime di sicurezza e si dovranno evitare assembramenti.  Lo rende noto l'assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia Fabio Rolfi.

“Si tratta di una attivita' sportiva a tutti gli effetti - spiega Rolfi - e di conseguenza potrà essere praticata come previsto dal decreto. Saranno ovviamente vietate le competizioni». 

«L'attività sportiva individuale è consentita dal 4 maggio in base al DPCM del 26 aprile. Poichè non vi sono discipline escluse, rientrerà anche la pesca sportiva» conclude
l'assessore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano e Lombardia, ecco l'elenco delle attività e dei negozi aperti e quelli chiusi in zona rossa

  • Ritrovata senza vita nell'Adda la donna di Buglio in Monte scomparsa domenica

  • Sondrio in lutto per la morte di Stefania Barcio

  • Covid, un nuovo focolaio nel reparto di Neurologia dell'ospedale di Sondrio

  • Tir carico di fieno prende fuoco in strada, attimi di panico sulla nuova SS38. Traffico deviato

  • Corruzione e truffa aggravata, nei guai ex primario del Morelli di Sondalo

Torna su
SondrioToday è in caricamento