Quando il talento artistico "osserva" la quarantena, le opere degli studenti del Liceo artistico di Morbegno

La Dirigente Elisa Gusmeroli: «Utilizzando esclusivamente i mezzi disponibili in casa, gli studenti sono riusciti a trasmettere ciascuno un proprio messaggio e, anche attraverso il filtro dell’ironia, hanno prodotto delle opere acute e dinamiche»

 

L’isolamento sociale e la chiusura delle scuole a causa dell’emergenza sanitaria da Coronavirus non ferma la creatività degli studenti di Valtellina e Valchiavenna, al contrario ne stimola la fantasia e l’ingegno. È così anche al Liceo Artistico “Nervi-Ferrari” di Morbegno guidato dalla Dirigente Scolastica, Elisa Gusmeroli, dove i ragazzi della classe 5^AF - Sezione Arti Figurative -, nell’ambito delle numerose attività legate alla “Didattica a distanza”, hanno realizzato una serie di disegni incentrati sul “tema - Covid19” dando vita ad opere estremamente significative. 

«I lavori sono il frutto dell’iniziativa lanciata dalla professoressa di discipline pittoriche Michela Fomiatti che ha invitato i ragazzi a produrre dei disegni su un tema più che attuale – spiega la Dirigente Elisa Gusmeroli –. Il risultato è stato sorprendente poiché, utilizzando esclusivamente i mezzi disponibili in casa, gli studenti sono riusciti a trasmettere ciascuno un proprio messaggio e, anche attraverso il filtro dell’ironia, hanno prodotto delle opere acute e dinamiche».

«Ho avuto modo di apprezzare i lavori dei ragazzi e sono rimasto molto colpito, oltre che dalla competenza e dalla tecnica con cui sono stati realizzati, da quanto ciascun disegno riveli un preciso stato d’animo – aggiunge il Dirigente Ust, Fabio Molinari –. Più in generale, in queste settimane, ho avuto la fortuna di ammirare gli “sforzi creativi” messi a frutto da tantissimi studenti che, ben indirizzati dai propri dirigenti ed insegnanti, non solo stanno dimostrando l’efficacia dell’apprendimento online ma contribuiscono a dare un senso alle proprie giornate all’insegna della fantasia. Pertanto, invito tutte le scuole che avessero il piacere di condividere eventuali elaborati, ad inviarli al mio Ufficio».

Potrebbe Interessarti

Torna su
SondrioToday è in caricamento