Coronavirus

Coronavirus, in Lombardia 2.500 nuovi contagi. Fontana: «Sono preoccupato»

Il governatore lombardo: «Dovremo valutare se si è trattato di un fatto eccezionale o se il trend dell'aumento ricomincia. In questo caso sarebbe abbastanza imbarazzate»

«I numeri di oggi, purtroppo, non sono molto belli. Il numero dei contagiati è aumentato un po' troppo rispetto alla linea dei giorni scorsi. Speravamo che non si dovesse verificare nessun tipo di aumento di questo genere. Dovremo valutare se si è trattato di un fatto eccezionale dovuto a qualche fatto particolare o se il trend dell'aumento ricomincia. In questo caso sarebbe abbastanza imbarazzate». Lo ha dichiarato il presidente della Lombardia, Attilio Fontana durante il suo incontro con la stampa alle 13.30 di giovedì 26 marzo. 

Secondo quanto riferito dal governatore i contagi sarebbero aumentati di circa 2.500 unità rispetto a  mercoledì, con un chiaro segno più rispetto ai giorni precedenti, quando la differenza nelle 24 ore era stata di circa 1.500-1.900 casi giornalieri. "Sono preoccupato anche io", ha commentato rispondendo ai giornalisti. Per il momento non è chiaro quale provincia sia stata più interessata. Ulteriori dettagli arriveranno con la conferenza stampa dell'assessore al Welfare Lombardo, Giulio Gallera, attesa nel tardo pomeriggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Lombardia 2.500 nuovi contagi. Fontana: «Sono preoccupato»

SondrioToday è in caricamento