Coronavirus

Ripartono sagre e fiere: le nuove regole anti covid

Mascherine, numero di partecipanti e indicazioni comprensibili anche per gli stranieri

Sagre e fiere ripartono in provincia di Sondrio e in Lombardia, nel rispetto delle linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali emanate dalla Conferenza delle regioni e poi approvate dal Comitato tecnico scientifico. Ci sono regole anti covid molto precise, a partire dalle informazioni sulle misure di prevenzione adottate: devono essere comprensibili anche per i cittadini stranieri. È necessaria una segnaletica ad hoc che indichi ai partecipanti come bisogna comportarsi.

L'obiettivo primario è evitare assembramenti. Per questo, riorganizzare gli spazi che ospitano fiere e congressi è fondamentale: bisogna garantire che tra le persone non appartenenti allo stesso nucleo familiare o non conviventi possa esserci almeno un metro di distanza.

Le sagre e le fiere ripartono con nuove regole

Anche la presenza di personale formato è utile, in modo tale che i visitatori vengano monitorati nei loro comportamenti ed eventualmente possano chiedere informazioni su cosa si può fare o no. Nel dettaglio, è necessario definire un numero massimo di presenze contemporanee in relazione ai volumi di spazio, ai ricambi d'aria e alla possibilità di creare aggregazioni non volute in tutto il percorso di entrata, presenza e uscita. Qualora, nella fiera o sagra, siano previsti dei posti a sedere, essi devono essere distanziati di almeno un metro (si può arrivare a due metri in casi particolari di scenario epidemiologico).

I percorsi di entrata e uscita per una fiera o una sagra devono essere differenziati per evitare il contatto tra i visitatori. Potrà essere misurata la temperatura corporea, che non dovrà essere superiore a 37,5 °C, pena il mancato ingresso. E ancora, sempre secondo le linee guida: alla reception e alla cassa dovrebbero esserci delle barriere fisiche, come schermi trasparenti. Altrimenti, il personale deve indossare la mascherina e avere a disposizione il gel igienizzante per le mani. Vanno favorire le modalità di pagamento elettroniche. Nelle zone d'ingresso, di uscita, di pagamento e nei servizi igienici è obbligatorio rendere disponibili prodotti per la pulizia delle mani per utenti e personale: se il visitatore deve manipolare un oggetto, deve prima procedere alla disinfezione.

C'è ovviamente l'obbligo di indossare le mascherine anti contagio. Tutti i visitatori di sagre e fiere (a parte i bambini sotto i sei anni) devono indossarle a protezione delle vie aeree. Gli ambienti devono essere frequentemente puliti, soprattutto le aree di maggior affollamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripartono sagre e fiere: le nuove regole anti covid

SondrioToday è in caricamento