Coronavirus, Gavazzi: «A Morbegno 2 decessi, 3 persone ricoverate e 9 in isolamento»

Il sindaco di Morbegno dalla nuova pagina Facebook del Centro Operativo Comunale traccia un bilancio dell'emergenza coronavirus

Da poche ore è attiva la pagina Facebook del Centro Operativo Comunale di Morbegno, istituito dal Comune per gestire e coordinare localmente l'emergenza sanitaria Covid-19. E dalla pagina che fungerà da veicolo principale per diffondere informazioni e notizie utili nel periodo dell'emergenza in corso, arriva il primo 'bollettino' a firma del sindaco Alberto Gavazzi. 

«Cari concittadini - scrive il primo cittadino di Morbegno - rinnovo a tutti voi un saluto intenso ed energico. Con la chiusura di questa settimana mi è dovuto un aggiornamento sulla situazione COVID 19 che coinvolge la nostra comunità. Dai dati ATS/Prefettura, alla data di ieri i nostri concittadini che hanno contratto contagio da Covid sono 14. Per dare un’idea sintetica del dato rispetto alla situazione provinciale fate conto che, alla stessa data, a Sondrio ne erano censiti 56, a Bormio 23, a Tirano 32, a Chiavenna 8. Complessivamente un numero rilevante in alta Valtellina. Stando alla nostra comunità morbegnese, dei 14 casi di cui accennavo, purtroppo 2 persone di essi sono decedute; 3 persone sono in struttura ospedaliera e 9 persone sono in isolamento a domicilio. Credo di poter esprimere a nome di tutta la cittadinanza il cordoglio nei confronti dei parenti e degli amici di chi ci ha lasciato. Mi sia consentito, a nome dell’intera comunità, un augurio di pronta guarigione ai nostri concittadini, sia quelli in ricovero ospedaliero, sia quelli presso il proprio domicilio.

Coronavirus,  la situazione della casa di riposo di Morbegno 

«Mi preme - prosegue Gavazzi - anche a seguito del comunicato ufficiale di oggi pubblicato dalla Casa di Riposo Ambrosetti-Paravicini, comunicare che è veramente encomiabile la tanta professionalità e cura che si sta dimostrando da parte di tutto il personale che vi lavora, verso le tante persone che la struttura ospita. Persone per lo più molto fragili, molte delle quali con disabilità. A tutti loro, personale tutto e ospiti, ritengo di poter rivolgere a nome della comunità di Morbegno, un caro saluto. Seppure le limitazioni in atto da tempo presso la Casa di Riposo cittadina siano molto rigide, abbiamo tutte le garanzie che la situazione è sotto controllo, che vi è massima attenzione a favore degli ospiti e altrettanta verso i famigliari che, per mezzo di contatti telefonici o video-chiamate, riescono dove possibile ad entrare in contatto con il loro caro lì ospitato».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Rinnovo il mio saluto a tutti voi - conclude il sindaco - ribadendo l’assoluta importanza di resistere verso le condizioni di restrizione a cui siamo sottoposti. Divisi ma uniti, ce la faremo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Lombardia in arrivo più restrizioni: stop a sport amatoriali e lezioni a distanza alle superiori

  • Coronavirus, focolaio tra medici ed infermieri del Morelli di Sondalo dopo una festa tra colleghi

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Coronavirus, ecco la nuova ordinanza di Regione Lombardia: più limitazioni per i bar e stop allo sport di contatto

  • Maxi truffa da 100mila euro, nei guai azienda agricola del Sondriese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento