Mercoledì, 23 Giugno 2021
Coronavirus

Covid, Lombardia zona bianca: oggi il giorno decisivo

È il giorno del report dell'istituto superiore di sanità. La regione vede la zona bianca

È il giorno decisivo. Oggi, venerdì 11 giugno, sarà pubblicato il report dell'istituto superiore di sanità sull'andamento dell'epidemia di coronavirus in Italia. I dati in arrivo dall'Iss guideranno poi il ministro della salute, Roberto Speranza, nella scelta delle zone per le varie regioni. 

La Lombardia, che dal 26 aprile è in zona gialla, dopo mesi di divieti e restrizioni vede finalmente la zona bianca. Per due monitoraggi consecutivi, infatti, la regione ha avuto un'incidenza di nuovi positivi inferiore ai 50 casi per 100mila abitanti e i tassi di occupazione degli ospedali sono al di sotto della soglia d'allarme. Se anche oggi, come sembra, i dati venissero confermati nel nuovo report, a quel punto per la Lombardia si aprirebbero le porte della zona bianca. 

I dubbi comunque sembrano davvero pochi. E nelle scorse ore il presidente Attilio Fontana prima e l'assessore al welfare, Letizia Moratti, poi, si sono già sbilanciati. Dopo l'annuncio ufficioso del governatore, è infatti toccato alla vicepresidente del Pirellone fare il punto della situazione. 

"La Lombardia può considerarsi da oggi di fatto zona bianca. I dati odierni - ha spiegato giovedì sera - confermano, dopo tre settimane consecutive di incidenza di casi positivi al Covid sotto i 50 ogni 100.000 abitanti, che da lunedì prossimo la Lombardia potrà passare da zona gialla a zona bianca. Il dato di oggi certifica 23 positivi ogni 100.000 abitanti, con un costante e sensibile calo dei pazienti ricoverati in terapia intensiva".

"Il ritorno però alla completa normalità di tutte le attività - ha sottolineato l'assessore al welfare - senza restrizioni, fatta eccezione per le discoteche, e il venir meno del coprifuoco serale non significa un 'liberi tutti'. Resta quindi l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto e al chiuso, negli spazi pubblici e privati, mantenendo sempre la distanza interpersonale di almeno 1 metro. Resta inoltre in vigore il divieto di assembramento".

"Questo risultato da tanto atteso e auspicato - ha concluso la vicepresidente di regione Lombardia - è da attribuire al forte impulso avuto dalla campagna vaccinale, che ha toccato quota 7 milioni di somministrazioni. Ma soprattutto allo straordinario senso civico dei lombardi, che hanno rispettato regole e protocolli".

Le ordinanze che saranno firmate oggi da Roberto Speranza entreranno in vigore da lunedì 14 giugno: quel giorno dovrebbe essere il primo in zona bianca per la Lombardia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Lombardia zona bianca: oggi il giorno decisivo

SondrioToday è in caricamento