Domenica, 13 Giugno 2021
Coronavirus

Covid, pioggia di aiuti dal Pirellone: 67 milioni di euro ai lavoratori 'dimenticati' dal governo

La Regione fa il punto sul "Rilancio Lombardia", il piano di aiuti per i lavoratori in crisi

Bonifici già eseguiti e pagamenti effettuati. Regione Lombardia, hanno fatto sapere lunedì sera in una nota dal Pirellone, ha già ricevuto 45.912 domande di ristori ed erogato bonifici per un valore di 67 milioni e 830mila euro destinati alle "categorie penalizzate dalla crisi provocata dalla pandemia e escluse dai Dl Ristori del Governo".

"Complessivamente il piano 'Rilancio Lombardia' mette a disposizione oltre 210 milioni di risorse. La sua articolazione, sul versante delle imprese, è stata strutturata in 3 'avvisi' attraverso la misura 'Sì Lombardia'. Indennizzi destinati a quelle filiere produttive che stanno particolarmente soffrendo la crisi e che rientrano nei parametri della microimprese secondo le classificazioni europee ovvero che hanno fino a 10 dipendenti e non superano 2 milioni di fatturato", hanno rivendicato dalla giunta lombarda.

"Già interamente completate da tempo le erogazioni relative ai primi due avvisi. I bonifici relativi all'ultimo avviso, chiuso il 23 dicembre, sono stati tutti disposti entro il 31 dicembre e saranno completamente pagati entro venerdì prossimo dopo la riapertura della Banca d'Italia, rimasta chiusa nel periodo delle festività natalizie", hanno assicurato dalla giunta, proprio nel giorno in cui si è aperto il bando per il terzo avviso

"I sostegni della Regione raggiungeranno anche le platee dimenticate dagli ultimi decreti ristori del Governo. Sono previsti interventi a favore di famiglie, lavoratori e imprese lombarde ispirati a tre principi fondamentali - hanno ribadito dalla regione -. Nella logica della complementarietà, regione Lombardia ha previsto una misura per i lavoratori autonomi senza partita Iva privi di qualunque forma di sostegno del reddito, rimasti totalmente esclusi da ogni forma di ristoro degli ultimi provvedimenti governativi".

I soldi per bar e ristoranti

Una grande mano è stata data anche alle "categorie dei ristoratori e dei bar, particolarmente colpite dalle limitazioni conseguenti ai Dpcm del governo e alle ordinanze regionali che li attuano". Per loro il Pirellone ha in programma ristori per 32 milioni di euro, con oltre 20mila domande ricevute. 

"Questi interventi organici previsti da 'Rilancio Lombardia' si affiancano al Piano Lombardia, che ha in dote 4 miliardi di euro per investimenti da parte dei comuni, province, enti che realizzano opere necessarie per i territori e il loro rilancio", hanno concluso dall'amministrazione regionale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, pioggia di aiuti dal Pirellone: 67 milioni di euro ai lavoratori 'dimenticati' dal governo

SondrioToday è in caricamento