menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, dai cinesi di Valtellina 12mila mascherine per gli operatori sanitari dalle provincia

Il sindaco di Sondrio interlocutore nella donazione: «Queste azioni solidali, oltre all'aiuto che garantiscono, ci infondono grande forza per superare questa emergenza sanitaria: ce la faremo perché siamo uniti»

Duemila mascherine FFP2, quelle dotate di filtri, e diecimila mascherine chirurgiche, pezzi pregiati nell'emergenza coronavirus, sono state donate dalla comunità cinese della provincia di Sondrio e consegnate alla Protezione civile provinciale, che si occuperà della distribuzione, per il tramite del sindaco Marco Scaramellini.

È stato lui a intrattenere i rapporti con il rappresentante della comunità cinese Alessandro Lin. «A nome della città - sottolinea il sindaco Scaramellini -, ringrazio i cinesi che vivono in provincia di Sondrio, con il loro rappresentante Alessandro Lin, che si sono resi protagonisti di un gesto di grande generosità: ci sono vicini in questo momento drammatico, hanno compreso i nostri bisogni e hanno voluto fornirci un sostegno tangibile, riuscendo a recuperare in pochi giorni un grande quantitativo di mascherine che risultano indispensabili per gli operatori sanitari e non solo. Queste azioni solidali, oltre all'aiuto che garantiscono, ci infondono grande forza per superare questa emergenza sanitaria: ce la faremo perché siamo uniti». 

Donazione1-2

Tutto è partito dalla volontà della comunità cinese di organizzare una raccolta fondi per l'ospedale di Sondrio. Nei giorni scorsi, dopo un colloquio del rappresentante Li con il sindaco Scaramellini, scelto quale interlocutore, constatata la necessità di mascherine e le difficoltà nel reperirle, i cinesi che risiedono in Valtellina si sono prodigati per trovarle nel più breve tempo possibile.

Nel pomeriggio di martedì 31 marzo 2020 è avvenuta la consegna alla Protezione civile provinciale che recapiterà la gran parte delle 12 mila mascherine all'Ats Montagna, che a sua volta le distribuirà agli operatori sanitari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento