menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fase 2, si può andare a Livigno per fare rifornimento di carburante o spesa

«È consentito recarsi presso altri comuni per fare acquisti». A dichiararlo il Prefetto di Sondrio Pasquariello in risposta ad una lettera del comandante della Polizia Locale del Piccolo Tibet

Raggiungere Livigno per effettuare il rifornimento di carburante o la spesa è consentito durante la "fase 2" dell'emergenza coronavirus. Ad annunciarlo il Prefetto di Sondrio, Salvatore Pasquariello, con una nota inviata ai sindaci ed alle forze dell'ordine della provincia di Sondrio.

«Con riferimento alla problematica evidenziata con lettera del Comandante del Corpo della Polizia Locale di Livigno, si comunica che l'argomento è Stato oggetto di esame nel corso della riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica. A tal riguardo, si comunica che alla luce delle disposizioni del DPCM 26 aprile 2020 in vigore dal 4 maggio scorso, e dell'ordinanza del Presidente della Regione Lombardia n. 539 del 3 maggio gli spostamenti sono giustificati in ambito regionale per comprovate ragioni di lavoro, situazioni di necessità, motivi di salute e per incontrare congiunti» ha scritto Pasquariello.

«Pertanto, in considerazione dell'attuale "Fase 2" dell'emergenza sanitaria che comporta il progressivo allentamento delle misure restrittive e in assenza di limitazioni specifiche agli spostamenti, si è convenuto che possa ricondursi a "situazioni di necessità" anche il recarsi presso altri Comuni per fare la spesa o effettuare rifornimento di carburante».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, cosa riapre dal 26 aprile e cos'è la zona gialla rinforzata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento