Dai malati intubati per covid di Sondalo ai sondriesi in giro senza mascherina, l'indignazione del medico del Morelli

Sconfortato dal comportamento degli abitanti di Sondrio, il chirurgo toracico Francesco Inzirillo ha scritto una mail al sindaco Scaramellini

«Oggi la situazione in città a Sondrio era intollerabile! Gente ovunque senza mascherine! Ho inviato una PEC al Sindaco». Poche stringate parole per descrivere la frustrazione di quello che si è visto con i propri occhi. Poche parole per dimostrare tutto il dispiacere provato nel vedere numerosi sondriesi in giro come nulla fosse.

È sconsolato il dottor Francesco Inzirillo della Chirurgia Toracica del Morelli di Sondalo dopo un breve passaggio tra le vie del centro del capoluogo.

Dalla sofferenza di chi lotta in terapia intensiva per sopravvivere al coronavirus alla leggerezza di ancora, al 9 aprile 2020, non ha capito la gravità della situazione e della pericolosità del coronavirus. Non ha resistito Inzirillo ed ha prontamente scritto una mail di segnalazione al sindaco di Sondrio, Marco Scaramellini.

Proprio nel giorno in cui lo stesso Scaramellini (qui il video) aveva ringraziato i suoi concittadini per l'impegno dimostrato in queste settimane di quarantena forzata.

Ecco di seguito la mail inviata al primo cittadino sondriese:


Egregio Signor Sindaco
Marco Scaramellini

Sono Francesco Inzirillo, Medico Chirurgo, in forza a Sondalo e Sondrio ed attualmente impegnato in prima linea nella lotta contro il COVID. 
Mi occupo anche di un certo tipo di divulgazione sociale, perché credo appassionatamente che solo con l’adeguata informazione la gente possa prendere consapevolezza del grave momento storico e passa rispettare le norme comportamentali!

Purtroppo, con rammarico, devo constatare che i cittadini Sondriesi non si stanno comportando molto bene e lo posso affermare per esperienza personale!

Oggi pomeriggio, al termine del mio turno lavorativo all’Ospedale di Sondrio, con l’autocertificazione in tasca e col viso protetto da mascherina mi son recato dal mio Ottico di fiducia in centro città per risolvere un “problema tecnico” che ostacolava il mio lavoro. 
Ebbene, durante il breve percorso che separa l’ospedale dal centro ho visto una Città tutt’altro che in quarantena. 
Gente ovunque a passeggio e tantissimi senza mascherine!
Due anziani che fumavano vicini tranquillamente su una panchina. 
Ragazzetti che giocavano a calcio indisturbati in un parco senza mascherine. 
Due donne di mezza età, con cani al guinzaglio ovviamente, che conversavano vicine tra loro. La mascherina l’avevano, ma arrotolata al collo. 
Una coppia che mi si è affiancata al semaforo pedonale: lei sulla cinquantina con la mascherina, lui più giovane senza!
Non voglio essere pedante e continuare la noia di questo elenco ma le persone in giro e palesemente senza una reale necessità erano troppe!

Non avendo “necessità vere”, non mi recavo in Città da tantissimo tempo. 
Oggi ho dovuto farlo ed è stato frustrante!

Ogni giorno noi medici scendiamo in campo e lottiamo non per spirito di eroismo ma per senso del dovere!
Ci esponiamo in prima linea e lo facciamo con grande professionalità!
I nostri sforzi vengono però vanificati dai comportamenti sopracitati. 

Le scrivo perché voglio chiederLe di fare tutto il possibile in suo potere per favorire l’aderenza dei Sondriesi alle restrizioni decretate dalle Istituzioni Nazionali.

Il bene della società è sempre prioritario sul bene del singolo!
Il bene sociale deve essere salvaguardato con attenzione specifica e particolare!

La ringrazio per il tempo che sicuramente impiegherà a risolvere questo problema. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cordiali saluti
Dr Francesco Inzirillo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Coronavirus, in Lombardia in arrivo più restrizioni: stop a sport amatoriali e lezioni a distanza alle superiori

  • Coronavirus, focolaio tra medici ed infermieri del Morelli di Sondalo dopo una festa tra colleghi

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Il coprifuoco in Lombardia è ufficiale: firmata l'ordinanza, torna l'autocertificazione

  • Coronavirus, ecco la nuova ordinanza di Regione Lombardia: più limitazioni per i bar e stop allo sport di contatto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento