Giovedì, 21 Ottobre 2021
Coronavirus Tirano

Covid, si torna a morire in provincia di Sondrio

Il 60enne era giunto da poco in Valtellina dalla Romania per lavorare nella raccolta delle mele

Si torna a morire di covid in provincia di Sondrio. Succede a Tirano dove un lavoratore stagionale, impiegato nella raccolta delle mele, giunto dalla Romania da pochi giorni insieme ad una dozzina di connazionali, è spirato in ospedale.

L'uomo, 60 anni, giunto nella cittadina abduna accompagnato dalla moglie, aveva lavorato nei meleti per un paio di giorni prima di decidere, lungo la serata di venerdì 24 settembre, di presentarsi in ospedale per esser curato visti i sintomi debilitanti. La sua condizione di salute, evidentemente già compromessa, è velocemente precipitata. A nulla sono servite le cure dei sanitari dell'ospedale Morelli di Sondalo. L'uomo è morto nella serata di martedì 28 settembre.

È probabile che l'uomo non fosse vaccinato. Le autorità sanitarie sono al lavoro per chiarire la vicenda oltre che a tracciare tutte le persone con cui il malcapitato era venuto a contatto. "Ritengo tragico quello che è successo e mi ha molto colpito. A mio avviso ci deve essere di monito che il covid-19 non va sottovalutato da parte di ognuno di noi e soprattutto per le persone non protette dalla vaccinazione (scelta che si deve rispettare). La raccomandazione è di chiamare subito il medico in caso di sintomi senza nessuna esitazione o vergogna perchè il tempo di assistenza è fondamentale e aspettare può essere letale" ha commentato il sindaco di Tirano, Franco Spada.

Al di là del caso specifico, il primo cittadino tiranese ha voluto rassicurare la popolazione sulla situazione dl contagio. A Tirano, dati aggiornati alle ore 18 di ieri, mercoledì 29 settembre, si segnalano solo due casi di positività: "Una persona giovane (senza particolari conseguenze sanitarie) e una persona di una certa età residente fuori provincia ma identificata come domiciliata a Tirano, positiva da diversi giorni". "In termini di contatti con obbligo di dimora vi è una sola persona a casa, per rientro da estero da paese in fascia D (per cui solo una cautela)" ha concluso Spada.

Continua a leggere le notizie della provincia di Sondrio su SondrioToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, si torna a morire in provincia di Sondrio

SondrioToday è in caricamento