rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Situazione in miglioramento / Sondalo

Covid, dimezzato il numero di pazienti in cura all'ospedale Morelli

Da inizio marzo, però, si sono registrati ancora tre decessi dovuti al coronavirus

La situazione è in progressivo miglioramento nei reparti covid-19 dell'ospedale di Sondalo dove sono ricoverati 35 pazienti, ai quali si aggiungono i sei in via di guarigione che verranno dimessi a breve. Soltanto un mese fa erano il doppio, mentre alla fine di gennaio, quando era stato toccato il picco della quarta ondata, risultavano occupati oltre cento letti.

Nel solo mese di marzo sono stati ricoverati 31 pazienti, una media di tre al giorno, con 28 dimessi e tre decessi, mentre considerando il 2022 si arriva a 416 ricoveri e 39 morti. "I dati sono positivi - spiega il direttore generale di Asst Valtellina e Alto Lario Tommaso Saporito - e ci hanno consentito di chiudere alcuni reparti covid-19 e di riportare medici e infermieri alle altre specialità, sia all'ospedale di Sondalo che in quello di Sondrio. L'andamento dei contagi è però tale da consigliare la massima prudenza poiché, nonostante l'alta percentuale di vaccinati in provincia di Sondrio, il virus circola: l'utilizzo della mascherina, il distanziamento e l'igienizzazione delle mani sono comportamenti che è opportuno continuare ad adottare, almeno fino all'arrivo della bella stagione e al rialzo delle temperature"

La campagna vaccinale

La campagna vaccinale prosegue per la somministrazione di tutte le dosi, le terze e le quarte in particolare, presso i centri di Sondalo, Sondrio, Morbegno e Chiavenna, mentre quello di Villa di Tirano non è più operativo dalla fine di febbraio. Domani sarà l'ultimo giorno di apertura per il Polo fieristico a Morbegno e domenica chiuderà la palestra dell'Istituto De Simoni-Quadrio nel capoluogo.

Dalla settimana prossima i residenti nei due mandamenti dovranno recarsi al Pot di Morbegno e al Policampus di Sondrio che negli ultimi mesi erano stati riservati alle vaccinazioni dei bambini. Dalla settimana prossima, in considerazione della richiesta ridotta, non ci saranno più sedute dedicate: i centri vaccinali di Sondalo, nel sesto padiglione dell'Ospedale Morelli, di Sondrio, di Morbegno e di Chiavenna, nella palestra di via Maloggia, saranno aperti uno o due giorni, ma sempre il sabato per agevolare chi lavora. Ad oggi su 850 posti a disposizione per la vaccinazione ne sono stati occupati circa un terzo: chi si prenota potrà quindi ricevere il vaccino entro pochi giorni. Rimane il libero accesso per coloro i quali decidono di vaccinarsi per la prima volta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, dimezzato il numero di pazienti in cura all'ospedale Morelli

SondrioToday è in caricamento