Venerdì, 30 Luglio 2021
Coronavirus

Coronavirus, 120 mila vaccini a disposizione del personale scolastico tra 17 e 21 luglio

L'obiettivo è quello di far partire in sicurezza l'anno scolastico 2021-2022 e garantire a tutti gli studenti la possibilità di andare in classe per le lezioni in presenza.

Solo ieri, il dirigente dell'Ufficio scolastico territoriale di Sondrio Fabio Molinari aveva rivolto agli studenti e al personale docente e non docente della scuola un appello alla responsabilità affinché tutti coloro che ancora non si sono vaccinati lo facciano al più presto al fine di garantire la possibilità di un ritorno in classe di tutti in piena sicurezza.

Soltanto poche ore dopo è arrivato un altro stimolo molto concreto proprio per il personale scolastico per immunizzarsi: Regione Lombardia con la propria Unità di crisi ha infatti messo a disposizione dal 17 al 21 luglio prossimi 120.000 posti nei Centri vaccinali per consentire l'accesso alla prenotazione delle prime dosi da parte del personale scolastico docente e non docente su tutto il territorio regionale, per un avvio in sicurezza dell'anno scolastico 2021/2022. 

Come fare

Per cercare di far crescere il numero di adesioni, la Direzione Generale Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione di Regione Lombardia ha intanto inviato a tutti i Dirigenti Scolastici della Lombardia una comunicazione per informarli della possibilità di vaccinare senza prenotazione tutto il personale scolastico che ancora non si è vaccinato.

I soggetti interessati (insegnanti, personale Ata, collaboratori scolastici, volontari e altre persone con potenziali contatti con studenti) potranno accedere alla vaccinazione inviando una mail all’indirizzo prenotazioni.vaccinicovid@asst-val.it. Basterà poi presentare la tessera sanitaria, la carta d'identità e un'autocertificazione che garantisca l'appartenenza alla categoria di insegnante/operatore scolastico. Le vaccinazioni, per quanto riguarda il territorio di competenza di Ats della Montagna, avverranno negli hub vaccinali al Centro Congressi di Darfo, al Palestrone di Chiavenna, all'ospedale Morelli di Sondalo, al Polifunzionale di Villa di Tirano, al Polo Fieristico di Morbegno, all' ospedale di Gravedona e alla palestra De Simoni di Sondrio.

Sono a disposizione alcune decine di dosi di vaccino Moderna e il richiamo avverrà 40 giorni dopo la prima dose.

I numeri

Allo stato attuale, in Lombardia risultano vaccinati infatti, tra la prima e la seconda dose, circa 265.000 tra insegnanti e operatori scolastici, pari a una copertura dell'80%. "Per raggiungere dunque i circa 44.000 tra insegnanti e operatori scolastici lombardi che finora non hanno aderito alla campagna vaccinale, sommati ai circa 10.000 che non si sono presentati per il richiamo della seconda dose - ha sottolineato la vicepresidente regionale Letizia Moratti - Regione garantirà loro un accesso diretto".

L'appello

"E' un'occasione importante che Regione Lombardia offre al personale scolastico che non si è ancora vaccinato - ha evidenziato l'assessore regionale all'Istruzione Fabrizio Sala - e mi auguro fortemente che i 44 mila che mancano ancora all'appello sfruttino questa finestra per vaccinarsi e poter guardare con fiducia e ottimismo al prossimo anno scolastico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, 120 mila vaccini a disposizione del personale scolastico tra 17 e 21 luglio

SondrioToday è in caricamento