menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, 11 casi a Talamona. Trivella: «Contagiati maggiormente anziani e personale sanitario»

Il sindaco di Talamona fa il punto della situazione nel proprio comune

Sale a 11 il numero di talamonesi contagiati dal coronavirus, un numero abbastanza significativo se si pensa che nella vicina Morbegno, che conta quasi il triplo degli abitanti, sono 10. A comunicarlo nella tarda serata di ieri, lunedì 23 marzo, il Sindaco Fabrizio Trivella, che a mezzo social, tiene costantemente aggiornati i propri concittadini. 

«Cari Talamonesi - scrive Fabrizio Trivella - vi scrivo per un aggiornamento ufficiale in merito al contagio da Coronavirus nel nostro Comune. Questo ritardo di 2 giorni è stato dovuto unicamente alla volontà di fornire dati certi e ufficiali, che non erano disponibili nella giornata di domenica. Come avevo anticipato venerdì, la situazione era in sensibilmente peggioramento, circostanza confermata dagli 11 contagi rilevati fino ad  ora(di cui l'ultimo pervenuto poco fa e quindi non incluso nella statistica circolata in serata)». 

«Degli 11 casi positivi - prosegue il sindaco di Talamona - 5 sono in isolamento domiciliare mentre gli altri 6 sono ricoverati in struttura ospedaliera; di questi ultimi 2 sono in condizioni critiche. Rilevo che il contagio ha coinvolto con maggiore incidenza persone anziane e personale sanitario. Questo mi spinge a ribadire nuovamente la necessità di rispettare le precauzioni per il contenimento del contagio, innanzitutto per tutelare le fasce deboli, gli anziani appunto; e per doveroso rispetto verso lo sforzo di medici e infermieri che affrontano ogni giorno il rischio contagio sul luogo di lavoro, sostenendo turni pesanti sia fisicamente che psicologicamente». 

«Come annunciato dall'assessore Gallera - conclude il primo cittadino talamonese - l'andamento dei contagi a livello regionale sembra dare buone speranze per un'inversione di tendenza. Non è il momento per cantare vittoria, ma deve essere da stimolo al rispetto delle regole per uscire il prima possibile da questa situazione drammatica per tutti. TUTTI A CASA.DISTANTI MA UNITI». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento