menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus nella Casa di Riposo di Morbegno, Ruggeri e Rovedatti uniti: «Ora un consiglio comunale straordinario e urgente»

All'ordine del giorno la situazione pandemica all'interno della Casa di riposo Ambrosetti Paravicini e l'operato dei rappresentanti del Comune di Morbegno in seno al consiglio di amministrazione

Che il clima politico durante questa emergenza coronavirus a Morbegno non fosse dei più distesi lo si era capito da diversi giorni. Sia Andrea Ruggeri, ex sindaco della Città del Bitto ed ora a capo dell'opposizione con CambiaMorbegno 2.0, che il consigliere indipendente Angelo Rovedatti, avevano lamentato una forte carenza da parte dell'amministrazione comunale per quanto riguarda la gestione delle informazioni in questo periodo di emergenza.

Se una pezza, per quanto riguarda la diffusione delle informazioni, era stata messa con la creazione della pagina Facebook 'COC Morbegno - Centro Operativo Comunale - Comune di Morbegno', pagina bloccata  su segnalazione per qualche giorno dal server di Facebook per problemi relativi all'identità del suo gestore, lo stesso non si può dire per quanto riguarda la gestione dell'emergenza all'interno della casa di riposo morbegnese.  Una situazione che, se inizialmente il sindaco Alberto Gavazzi aveva definito 'sotto controllo', è drasticamente peggiorata con il passare dei giorni: moltissimi ospiti deceduti e operatori sanitari colpiti dal Covid-19. 

Coronavirus alla casa di riposo di Morbegno, Rovedatti e Ruggeri chiedono chiarezza

«Da tempo - ha dichiarato Andrea Ruggeri - sia CambiaMorbegno 2.0, sia il consigliere Angelo Rovedatti hanno chiesto chiarimenti sulla situazione in corso. Era fin troppo evidente, sia nei fatti sia nelle testimonianze riportate da diverse voci ad ogni singolo consigliere sottoscrittore, che la situazione fosse ampiamente drammatica. Essersi trincerati dietro frasi rassicuranti e/o dietro un silenzio assordante, hanno causato una reazione allargata, trasversale e cittadina di ogni portatore di interesse in questa triste e drammatica situazione».

«A nostro modo di vedere - prosegue Ruggeri - era sufficiente, con umiltà, dichiarare che la situazione fosse grave e ancora più grave in prospettiva e che ci fosse bisogno di dare una mano. I consiglieri, cosa ben conosciuta, si sarebbero prodigati in tal senso. Ciò non è stato ritenuto valido. Per tali ragioni i sei consiglieri, Andrea Ruggeri, Perlini B., Paruscio R., Parolini T., Mezzera P. e Angelo Rovedatti ritengono necessaria la convocazione del consiglio comunale straordinario, nel quale il Consiglio intero potrà valutare quanto verrà discusso all’ordine del giorno a tutela della Città e della RSA».

La richiesta al sindaco di Morbegno di un consiglio straordinario e urgente

«In considerazione della grave situazione che stiamo affrontando - si legge nella lettera indirizzata ad Alberto Gavazzi, sindaco di Morbegno - a seguito della gestione pandemica in Morbegno ed in particolare in Casa di Riposo e delle plurime dichiarazioni da parte dell'Amministrazione comunale, ai sensi di quanto disposto dal Regolamento di funzionamento del Comune di Morbegno, i sottoscrittori del presente documento chiedono congiuntamente l'indizione di Consiglio comunale straordinario ed urgente, con le modalità che meglio riterrà l'Amministrazione, per discutere il seguente ordine del giorno: 1. Situazione pandemica Casa di riposo Ambrosetti Paravicini e nella Città.
2. Operato dei rappresentanti del Comune di Morbegno in seno al consiglio di amministrazione Casa di Riposo Ambrosetti Paravicini.
3. Valutazione azioni intraprese dall'Amministrazione comunale ed efficacia delle stesse in relazione al periodo pandemico in corso».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, cosa riapre dal 26 aprile e cos'è la zona gialla rinforzata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento