menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Sciatori con il taxi, giro di vite a Livigno: la Prefettura chiude le piste (anche allo scialpinismo)

L'annuncio del sindaco Bormolini: «La risalita sulla pista battuta dai gatti è vietata sia con gli sci alpinismo, che ciaspole, slitte o a piedi. Da evitare anche le soluzioni che aggirino la chiusura degli impianti con l'utilizzo di taxi, motoslitte, gatti delle nevi, pullman o auto private»

«Siamo stati informati dal Prefetto di Sondrio che a partire dalla giornata di domani (oggi, ndr), ci saranno rigidi controlli sulla fruizione delle piste da sci da parte delle forze dell'ordine. Non solo gli impianti, ma anche le piste da sci son chiuse, pertanto è fatto divieto assoluto di fruizione delle stesse, sia in salita che in discesa». A dichiararlo, attraverso la pagina Facebook del suo gruppo consiliare, il sindaco di Livigno, Damiano Bormolini, dopo che nella giornata di lunedì 15 febbraio centinaia di appassionati, in barba alla decisione del Governo di non riaprire gli impianti, avevano optato per risalire sulla sommità delle piste con taxi e mezzi privati, pur di non rinunciare alla loro passione per le discese con sci e snowboard ai piedi (leggi qui).

«La risalita sulla pista battuta dai gatti è vietata sia con gli sci alpinismo, che ciaspole, slitte o a piedi. Vi chiediamo di evitare anche le soluzioni che aggirino la chiusura degli impianti, come l'utilizzo di taxi, motoslitte, gatti delle nevi, pullman o auto private o altro per raggiungere piste da sci vicine alla strada. La discesa nelle piste battute dai gatti è vietata con qualsiasi tipologia di sci (anche alpinismo), snowboard, ciaspole, slitte e simili» ha aggiunto Bormolini.

«Per lo sci alpinismo e le ciaspole ricordiamo la presenza dei percorsi gestiti, adatti anche ai principianti, che permettono le discese da percorsi fuoripista adatti a tutti (ricordiamo l'obbligo del Kit di Autosoccorso con artva, pala e sonda, noleggiabile presso i negozi sportivi di Livigno)» ha concluso il primo cittadino livignasco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tre sci alpinisti sorpresi da una valanga sul Monte Torena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento