Chiavenna, sulla ciclabile nonostante i divieti: multati

È costata cara l'uscita senza una motivazione valida

La polizia locale di Chiavenna ed Uniti prosegue la propria azione sui territori comunali in convenzione al fine di far rispettare le regole attuali per prevenire il diffondersi del coronavirus tra la popolazione e a salvaguardia della salute delle persone.

In particolare nella giornata di venerdi 3 aprile 2020 su un controllo sulle piste ciclabili sono state accertate a tre distinte persone violazioni con sanzione di € 400,00, in quanto  senza giustificato motivo facevano attività fisica lungo le stesse.

Nota di particolare rilievo è stato un intervento di una pattuglia della polizia locale presso una abitazione di una anziana signora. A favore della anziana signora, che vive da sola, da diversi giorni personale della polizia locale quotidianamente va a trovarla per rassicurarsi del suo stato di salute ;  pochi giorni fa è stata trovata a terra  a bordo del suo letto , il pronto intervento degli agenti e la chiamata immediata  al 112 hanno permesso di salvaguardare la vita della anziana signora che immobilizzata a terra non riusciva più a muoversi e attivare ulteriori forme di supporto alla stessa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«A fianco della sensibilizzazione e dell'informazione a tutti i cittadini - ha dichiarato il sindaco della Città di Chiavenna Luca Della Bitta - è importante realizzare anche attività di controllo. Le forze dell'ordine tutte sono impegnate in questa attività e li ringrazio per il loro prezioso lavoro. Con questo comunicato diamo evidenza di alcuni risultati dell'attività della nostra Polizia Locale. Non è facile, lo sappiamo bene tutti, stare a casa per diversi giorni. Ma stiamo facendo tutto qiesto per la nostra salute e per uscire il prima possibile da questa fase. Non possiamo pregiudicare lo sforzo che stiamo facendo a causa di poche persone che non rispettano le regole. Occorre, lo ripeto, tenere duro e stare a casa». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Coronavirus, focolaio tra medici ed infermieri del Morelli di Sondalo dopo una festa tra colleghi

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Il coprifuoco in Lombardia è ufficiale: firmata l'ordinanza, torna l'autocertificazione

  • Livigno annuncia l'apertura della stagione invernale 2020-2021

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento