Coronavirus a Chiavenna, Della Bitta: «8 contagiati, 40 in isolamento e un altro decesso alla casa di riposo»

Il sindaco di Chiavenna traccia un bilancio dell'emergenza coronavirus nella sua città

Via Dolzino deserta

Continua a crescere il numero di contagi nella provincia di Sondrio. Anche a Chiavenna la conta delle persone che hanno contratto il Covid-19 non si ferma. Ad oggi, sabato 28 marzo, sono 8 le persone positive, 40 quelle in isolamento e si è registrato un altro decesso alla casa di risposo. A fare il punto della situazione, nella serata di ieri, Luca Della Bitta, sindaco della Città della Mera.

«Abbiamo da poco - scrive Della Bitta - ricevuto i dati ufficiali da parte delle autorità competenti aggiornati a oggi pomeriggio. Il numero di persone positive al coronavirus a Chiavenna sale a 8. Sono 40 le persone invece in isolamento obbligatorio al proprio domicilio. A tutte loro un augurio, di cuore, di una rapida e piena guarigione ed un ritorno, insieme a tutti noi ad una vita più serena. In Lombardia ed in provincia di Sondrio il numero dei contagi ufficiali è rimasto anche oggi su numeri importanti e in crescita».

«Lo so è  dura - prosegue il sindaco - Mi direte, mi dite, in tanti.. fino a quando dovremo continuare a vivere con questi limiti, a fare il sacrificio di stare in casa? Non lo so, spero per poco ancora. Ma più continueremo a stare in casa, a rispettare le regole, ad essere attenti a limitare i contatti, a osservare le indicazioni di igiene e più potremo sperare che questo periodo potrà essere più breve. Grazie intanto, state dimostrando responsabilità  e collaborazione. Stiamo dimostrando di essere una comunità che unita lotta contro questo terribile virus. È  l'unica ricetta vincente, la più forte che abbiamo e funziona solo grazie a ciascuno di voi».

«Per quanto riguarda la nostra casa di riposo - continua - oggi abbiamo purtroppo registrato il decesso di un'ospite e per un altro si è  provveduto al ricovero presso una struttura ospedaliera. Vi garantisco che il personale impegnato nella struttura, da diverso tempo, sta lavorando davvero con un'energia incredibile ed una passione sincera. È  una missione quella che stanno portando avanti con competenza, con la massima attenzione per la tutela degli ospiti e loro , con tutti i dispositivi di protezione necessari. Grazie a chi ci sta dando una mano, a chi lavora nei servizi essenziali, a chi si è  messo a disposizione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Dopo aver ringraziato nei giorni scorsi il personale sanitario tutto, i volontari delle associazioni, i lavoratori dei negozi di alimentari, questa sera voglio dedicare un grazie particolare alle farmacie ed ai loro collaboratori che sono, anch'essi, in prima linea e non mollano. Coraggio Chiavenna, teniamo duro. Restiamo a casa, ancora un po'. Serve a noi ed a tutti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in Svizzera, scosse percepite anche in provincia di Sondrio

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Il coprifuoco in Lombardia è ufficiale: firmata l'ordinanza, torna l'autocertificazione

  • Cosio Valtellino, grave bambino di 7 anni investito sulla vecchia statale

  • Svizzera, neve e buio coprono i massi caduti sui binari: treno deraglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento