Coronavirus Chiavenna

Un nuovo servizio negli ospedali di Chiavenna e Morbegno nella lotta al coronavirus

Nei "centri territoriali" visite specialistiche ed esami per i malati gestiti al proprio domicilio che necessitano di ulteriori cure

Tra i numerosi malati covid-19 che presentano una lieve sintomatologia, e che quindi vengono gestiti presso la loro abitazione, ve ne sono alcuni le cui condizioni peggiorano e che, pur non richiedendo il ricovero, necessitano di approfondimenti diagnostici. Per rispondere a questi bisogni, l'Asst Valtellina e Alto Lario ha istituito due Centri Territoriali Covid presso il Presidio ospedaliero di Chiavenna, aperto il mercoledì e il venerdì dalle ore 13.30 alle 15.30, e presso il Presidio ospedaliero territoriale di Morbegno, il lunedì e il giovedì dalle 13.30 alle 15.30.

All'aggravamento dello stato di salute dei pazienti curati a casa, il medico di base, rivolgendosi alle Direzioni Mediche dei due presidi, può richiedere una visita specialistica ed esami quali Tac torace ed emogasanalisi allo scopo di meglio approfondire la situazione e definire la terapia più appropriata. «Grazie ai Centri Territoriali Covid - spiega il direttore generale Tommaso Saporito - siamo in grado di offrire un servizio ulteriore ai malati le cui condizioni di salute non richiedono il ricovero in ospedale, che possono rimanere tranquillamente a casa con la garanzia di un intervento specialistico nel caso in cui si manifestassero segnali di un'evoluzione negativa della malattia».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo servizio negli ospedali di Chiavenna e Morbegno nella lotta al coronavirus

SondrioToday è in caricamento