rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Novità per i fedeli

Stop alle restrizioni: in chiesa torna il "segno di pace"

Le novità contenute in una lettera della Cei ai vescovi italiani: stop al distanziamento e si potranno nuovamente riempire anche le acquasantiere

Stop alle restrizioni: in una lettera che la Cei ha inviato nei giorni scorsi ai vescovi di tutta Italia è stato comunicato il venir meno di alcune "limitazioni" che ancora persistevano durante la celebrazione della Santa Messa per garantire il contenimento della pandemia di covid-19.

In particolare nelle chiese di Valtellina e Valchiavenna, così come in quelle di tutta Italia, si potrà tornare a riempire le acquasantiere e i fedeli potranno tornare a stringersi la mano come prevede il tradizionale "segno di pace" che era stato eliminato dalle celebrazioni eucaristiche in questi ultimi anni.

Non sarà più necessario nemmeno osservare il distanziamento tra i fedeli, mentre comunque rimane consigliata l'igienizzazione delle mani all'ingresso dei luoghi di culto e, in base a situazioni particolari potrà ancora essere richiesto di indossare la mascherina.

Naturalmente, permane la richiesta di non partecipare alle celebrazioni religiose per chi ha sintomi influenzali oppure è risultato positivo al covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alle restrizioni: in chiesa torna il "segno di pace"

SondrioToday è in caricamento