Coronavirus nella casa di riposo di Talamona, Trivella: «NAS dei Carabineri non hanno segnalato anomalie nei protocolli»

Sale a 22 il numero di talamonesi contagiati dal Covid-19. Oggi un altro decesso.

Sale ancora il numero di persone positive al coronavirus nel territorio comunale di Talamona. Sono ora, mercoledì 15 aprile,  22 i talamonesi colpiti dal Covid-19, due in più rispetto all'aggiornamento di sabato 11. A destare preoccupazione, come nel resto della Provincia di Sondrio, anche la situazione della casa di riposo. Con un ormai consueto messaggio su Facebook Fabrizio Trivella, sindaco di Talamona ha voluto informare i propri concittadini sull'evolversi della situazione.

Due nuovi contagi ed un decesso

«Pur con un miglioramento a livello regionale e nazionale - ha dichiarato il Sindaco di Talamona Fabrizio Trivella - la situazione su Talamona è tutt’ora in evoluzione.  Dopo l’ultimo aggiornamento di sabato 11, a Talamona sono emersi due ulteriori casi positivi, il primo di persona anziana e il secondo di operatore sanitario, come noto le fasce più colpite da questa epidemia.  Il totale casi nel nostro comune è ad oggi di 22 positivi, con 64 provvedimenti di isolamento disposti dall’autorità sanitaria, di cui 56 terminati. I casi di contagio più recenti sono verosimilmente legati a contatto con persone che lavorano in ambito sanitario. Questo aspetto ci deve spingere al rispetto delle indicazioni di distanziamento sociale, unico strumento attualmente a nostra disposizione per il contenimento del contagio». 

«E’ purtroppo notizia di poco fa - prosegue - il decesso di un nostro compaesano, ricoverato presso struttura ospedaliera circa tre settimane fa. 
La notizia mi lascia ancor più sgomento perché, da informazioni acquisite pochi giorni fa, il suo stato di salute non destava particolare preoccupazione». 

La situazione della casa di riposo di Talamona

«Come noto - continua Trivella - è in atto un peggioramento della situazione all’interno delle case di riposo su tutto il territorio provinciale, che sta causando un numero di decessi allarmante. Su questo tema c’è un’attenzione particolare da parte delle autorità sanitarie e di tutti i sindaci. 
Anche a Talamona la situazione è fonte di preoccupazione perché, dopo lo sblocco dei tamponi dei giorni scorsi, quelli che prima erano sospetti di positività sono ora confermati dalle analisi di laboratorio. Nell’ambito delle indagini disposte dalla procura di Sondrio, sono in corso verifiche da parte dei NAS dei Carabinieri che hanno effettuato un accesso presso la Casa di Riposo di Talamona in data 13 aprile 2020. Nell’immediato non sono state segnalate anomalie nei protocolli applicati e sono state acquisite una serie di informazioni. Sarà mia cura aggiornarvi non appena avrò dati più precisi». 

Notizie positive

«In questo quadro ancora grave e incerto  - conclude il primo cittadino di Talamona -ci sono fortunatamente anche buone notizie: un nostro compaesano ricoverato a metà marzo in rianimazione è stato estubato e trasferito in reparto specialistico, ora sta meglio ed è in ripresa. Una signora anziana è stata dimessa due giorni fa e trasferita presso residenza assistenziale in attesa della negatività del tampone. 
Ho avuto inoltre un riscontro positivo da parte dei medici di base in merito ai nuovi protocolli per le cure a domicilio, che stanno portando risultati positivi, inaspettati fino a poche settimane fa.  Mi auguro che questo miglioramento nella conoscenza della patologia possa aprire a breve degli spiragli per un ritorno ad una vita “quasi” normale». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ponte in lutto per la morte della giovane Teresa

  • Talamona, padre e figlio in scooter non si fermano all'alt dei carabinieri: inseguiti e denunciati

  • Coronavirus, Dpcm e regole per Natale 2020: niente sci in Lombardia e niente cenoni

  • Nuova Olonio, sradicano il bancomat nella notte: ladri in fuga

  • Forcola, scivola nel bosco ghiacciato: 64enne muore dopo un volo di 100 metri

  • Violenza e minacce contro la fidanzata: denunciato 25enne

Torna su
SondrioToday è in caricamento