menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il coronavirus torna a fare paura nella casa di riposo di Sondrio

La seconda ondata della pandemia non ha risparmiato la struttura di via Don Guanella. Le parole del presidente della Fondazione Tornadù

Il coronavirus è tornato a fare paura all'interno della casa di riposo di Sondrio. Sono infatti 23 gli ospiti e 10 gli  operatori che sono risultati positivi al Covid-19. A comunicato il presidente della 'Fondazione Onlus Casa di Riposo Città di Sondrio' Costantino Tornadù nella giornata di ieri, mercoledì 2 dicembre 2020.

«Purtroppo - ha dichiarato Costantino Tornadù - la seconda ondata della pandemia non ha risparmiato la nostra Fondazione che si trova, nuovamente, a dover gestire la diffusione del virus nei nuclei ubicati al primo piano nella RSA di via Don Guanella, risparmiati dalla prima ondata Ad oggi, 23 ospiti e 10 operatori sono poisitivi, sei operatori sono in attesa di tampone molecolare. Tutti gli ospiti, ad eccezione di uno, sono assistiti in struttura e costante è il monitoraggio delle loro consizioni».

Ad oggi, non vi sono casi positivi nella RSA di via Lusardi.

«Sono in atto - conclude il presidente della fondazione - tutte le misure per contenere l'ulteriore diffusione della pandemia e prosegue in maniera costante lo screening degli ospiti e degli operatori delle RSA mediante test antigenici rapidi. E stata adottata una revisione del protocollo organizzativo-gestionale, contenente le misure in atto. Sarà mia cura tenervi costantemente informati sull'evolversi della situazione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento