La ripartenza dopo il coronavirus, Gallera: «Cambierà lo stile di vita: mascherina e distanziamento sociale per mesi»

L'assessore regionale al Welfare ha detto la sua su quanto accadrà una volta finita l'emergenza

L'assessore regionale al Welfare. Gulio Gallera, intervistato lunedì mattina da "Mattino cinque", ha provato a guardare oltre l'emergenza coronavirus, gettando un occhio a quando divieti, restrizioni e "quarantena" saranno finiti. Un intervento in cui Gallera ha più volte sottolineato come l'attenzione dovrà restare alta per «molti mesi».

«Fra qualche settimana, se le cose vanno bene, ricominceremo», ha auspicato l'assessore, seppur con un grosso "ma".

«Dovremo probabilmente abituarci ad un modo di vita diverso - ha riflettuto -. Probabilmente girare con la mascherina, aver maggiore distanziamento sociale, magari ristoranti con meno tavoli. Quello che stanno vivendo in Cina sono le infezioni di ritorno, cioè persone che arrivano da fuori, portano il virus e il virus ricomincia a circolare. Quindi - ha evidenziato - è chiaro che finché non avremo un vaccino dovremo adottare modalità di comportamento a cui non eravamo abituati. Adesso però dobbiamo fortemente concentraci nel soffocare il virus. Vinciamo questa battaglia poi ci dedicheremo al resto» ha detto Gallera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano e Lombardia, ecco l'elenco delle attività e dei negozi aperti e quelli chiusi in zona rossa

  • Ritrovata senza vita nell'Adda la donna di Buglio in Monte scomparsa domenica

  • Sondrio in lutto per la morte di Stefania Barcio

  • Covid, un nuovo focolaio nel reparto di Neurologia dell'ospedale di Sondrio

  • Tir carico di fieno prende fuoco in strada, attimi di panico sulla nuova SS38. Traffico deviato

  • Corruzione e truffa aggravata, nei guai ex primario del Morelli di Sondalo

Torna su
SondrioToday è in caricamento